Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Società Persone e Cose

Un'altra crisi insopportabile

  • PDF

ImageEra prevedibile ed è successo.

La crisi immobiliare sviluppatasi nell’estate 2007 negli Stati Uniti, è degenerata in questi giorni in crisi bancaria e finanziaria. E il recente crollo delle Borse ne è solo l’ultimo sintomo.

Ma è una crisi che, in realtà, viene da molto più lontano.

 

Anche Asti celebra la settimana mondiale del WSF

  • PDF
L’Asti Social Forum ha raccolto la “Chiamata Globale all'azione” (promossa dal Forum Sociale Mondiale e lanciata nel Giugno 2007 a Berlino da molti network internazionali), con cui si chiede ai movimenti sociali e alla società civile di tutto il mondo di mobilitarsi insieme per una settimana che culmina il 26 Gennaio 2008.
L'appello è promosso da tutte le organizzazioni e i movimenti a livello mondiale, nazionale e locale che fanno riferimento alla Carta dei Principi del Forum sociale mondiale.

ASP: azienda pubblica o azienda privata ?

  • PDF
Lo scorso 20 Novembre, il bisettimanale astigiano “La Nuova Provincia” ha pubblicato una considerazione ed alcune precise domande del Comitato Astigiano a favore delle Acque Pubbliche rivolte ai vertici dell’Asp.
Che cosa è accaduto successivamente ?

Tra Sviluppo Sostenibile e Decrescita Felice

  • PDF

Intervista a Maurizio Pallante di Alessandro Mortarino.
ImageDomenica 24 Febbraio, al Diavolo Rosso di Asti, terzo appuntamento di "Viaggio al centro della Terra" con un ospite per noi estremamente importante e vicino: Maurizio Pallante, scrittore, saggista, esperto di energie alternative, fondatore e Presidente del Movimento per la Decrescita Felice. 

Per stimolare la vostra partecipazione, riproponiamo una nostra intervista che Domenica potremo approfondire direttamente con il professor Pallante. 

Per una Rete Astigiana di Economia Solidale

  • PDF

ImageQuesta prima sintesi di proposte dedicate alla possibile ed auspicata costituzione di un progetto di Rete di Economia Solidale all’interno del territorio astigiano, muove le proprie forze non da semplici “utopie” ma dall’analisi di molteplici esperienze e Reti già esistenti in svariate parti del mondo e dell’Italia e su di esse prova a fondare le sue iniziali radici.

Si tratta di una prima "traccia" su cui iniziare a raccogliere opinioni e delineare un primo abbozzo di "cose da fare" da trasformare in una autentica Rete omogenea.

OGM: Obbligatorio Generare Mostri ?

  • PDF

Articolo a cura di A.S.C.I. (Associazione di Solidarietà alla Campagna Italiana) e AltritAsti.

ImageIl nostro titolo rappresenta un evidente gioco di parole. Tutti voi sapete, certamente, che l’acronimo OGM corrisponde a qualcosa di differente da ciò che il nostro incipit domanda e che su di esso si è aperto, da anni, un profondo dibattito che coinvolge, nessuno escluso, tutti gli abitanti di ogni angolo del nostro pianeta: scienziati, politici, industriali, agricoltori, consumatori …

Noi sappiamo solo crescere, ma la crescita ...

  • PDF
Conversazione con Luca Mercalli di Alessandro Mortarino
ImageVenerdì 8 Febbraio (ore 19,00), il noto meteorologo Luca Mercalli è stato ospite del primo appuntamento di “Viaggio al centro della Terra”, al Diavolo Rosso.

In attesa di incontrarlo e conversare amabilmente con lui di tempo e tempi, abbiamo voluto riproporre ai lettori di AltritAsti una rapida chiacchierata avvenuta in Val di Susa lo scorso anno: un buon “assaggio” in attesa di verificare le "novità" con il nostro Mercalli in chiave astigiana ...

Giovani e antifascismo

  • PDF
di Giulia Piantadosi (sintesi intervento in occasione di una iniziativa dell'Anpi di Asti).
So di avere 5 minuti a mia disposizione per tentare di raccontarvi il mio 'perché', ovvero le motivazioni e i valori che spingono Giulia Piantadosi ad appena vent'anni (anzi, addirittura un po' prima: ad appena 18 ') ad entrare a far parte di una organizzazione un po' particolare come il Social Forum, una realtà che - allora come oggi - risulta presente e sufficientemente radicata in ogni angolo del nostro mondo in questa sua forma aggregativa assolutamente atipica, cioè né Partito né Associazione ma 'Rete spontanea' formata da Associazioni della Società Civile, da Organizzazioni Sindacali e da Partiti unitamente a 'semplici' uomini e donne di ogni età e ceto.

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

  • PDF
Il 10 dicembre 1948, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è riprodotto a seguire.
Dopo questa solenne deliberazione, l'Assemblea delle Nazioni Unite diede istruzioni al Segretario Generale di provvedere a diffondere ampiamente questa Dichiarazione e, a tal fine, di pubblicarne e distribuirne il testo non soltanto nelle cinque lingue ufficiali dell'Organizzazione internazionale, ma anche in quante altre lingue fosse possibile, usando ogni mezzo a sua disposizione.

La ricchezza passa dal lavoro ai profitti

  • PDF

Imagedi Loris Campetti (tratto da: Il Manifesto)
L'inflazione cresce decisamente più dei salari, il che vuol dire che i lavoratori dipendenti si impoveriscono. Ma siccome il Pil nominale cresce oltre l'inflazione, di soldi ne circolano di più. Evidentemente, però, non vanno ai salari bensì al profitti. I dati pubblicati ieri dall'Istat confermano una tendenza che va avanti da diversi anni e le diseguaglianze sono accresciute dalla crisi del sistema contrattuale.
Ne parliamo con Francesca Re David, responsabile nazionale dell'organizzazione della Fiom-Cgil.

Alla ricerca di una moneta locale ...

  • PDF
Una moneta locale è un accordo tra diversi soggetti all’interno di una comunità circoscritta, che decidono di usare qualcosa di alternativo alla moneta nazionale come mezzo di scambio, allo scopo di collegare localmente i bisogni non soddisfatti con le risorse non utilizzate.
C'è un'ampia varietà di bisogni non soddisfatti: bisogni sociali (cura degli anziani o aiuto ai giovani); bisogni economici (disoccupazione o sotto-occupazione); bisogni commerciali (aiuto alle aziende locali per competere meglio con le catene di supermercati e di ipermercati); bisogni ecologici, culturali, educativi o di identità locale; supporto alle associazioni locali non-profit ed ai progetti comunitari.

La Repubblica fondata sul disprezzo del lavoro

  • PDF
di Piero Sansonetti
Se negli ultimi 5 anni le buste paga sono state tagliate del 10%, dipende dalle scelte della borghesia, dei partiti riformisti e dei sindacati Ora ci troviamo di fronte a un dramma sociale che rischia di diventare irreversibile e mette in questione la stessa democrazia.

Chissà se adesso qualcuno capirà che l'emergenza salari è vera, forte, non è una fissazione della sinistra; e poi capirà che questa emergenza non dipende dal destino, o da sfortunate coincidenze, ma dipende dalle grandi scelte politiche compiute in questi anni dalle classi dirigenti. Governi, partiti, sindacati.

Il reddito di cittadinanza

  • PDF
Che cos'è, perché non se ne parla più, che cosa potrebbe significare per la convivenza sociale ?
di Andrea Fumagalli ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )
DIECI TESI SUL REDDITO DI CITTADINANZA - prima stesura settembre 1998

Negli ultimi anni, il numero delle persone al di sotto della soglia di povertà é fortemente aumentato in tutta Europa. Parallelamente, la polarizzazione dei redditi é proseguita senza sosta in tutto il mondo, sia quello cosiddetto più sviluppato e sia nei paesi emergenti e poveri del terzo e quarto mondo.

Proposta di legge popolare contro le guerre

  • PDF
ImageIl 6 novembre scorso si è costituito il comitato promotore per la Legge di Iniziativa Popolare su trattati internazionali, basi e servitù militari.
Obiettivo del Comitato promotore, durante i sei mesi previsti per la raccolta di 50.000 firme in tutta Italia, sarà la raccolta firme ed il lancio di una campagna informativa sulla Legge, legando la mobilitazione alla specifica battaglia per la riconversione della base USA di camp Darby ad usi esclusivamente civili.


Chiudi il conto con la guerra

  • PDF
Come tradizione, con la fine del vecchio anno e l'aprirsi del nuovo, ecco un panorama del comportamento dell’Italia nei confronti del commercio delle armi, attraverso un elenco ufficiale delle banche che, a vario titolo, finanziano i Signori della Guerra (con l’invito a sottoscrivere e diffondere la Campagna Banche Armate promossa sin dall’anno 2000 dalle riviste Missione Oggi, Mosaico di pace e Nigrizia.