Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Cuneo Langhe e Roero

Scuola, inceneritori e acqua pubblica al centro di 6 nuovi referendum. Andremo a votare?

  • PDF

a cura del Coordinamento dei Comitati per i Referendum Sociali.

Mercoledì 6 aprile si è costituito a Cuneo il COORDINAMENTO DEI COMITATI PER I REFERENDUM SOCIALI. La raccolta firme riguarderà l'indizione di 6 Referendum ed una Petizione Popolare al Parlamento ed è iniziata in tutta Italia sabato 9 aprile 2016.

Cosa riguarderanno i sei quesiti? ...

Quei rifiuti abbandonati tra i sentieri di Langhe e Roero

  • PDF

di Roberto Cavallo, presidente di AICA (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale).


La preparazione per il Keep clean and run - #pulisciecorri, la corsa di 350 km che correrò contro l'abbandono dei rifiuti partendo da San Benedetto del Tronto il prossimo 30 aprile e arrivando a Roma il 6 maggio, è ormai nel vivo. Oggi ho fatto 15 km veloci, poi 21 km tra le colline del Roero e infine una passeggiata defaticante.
Andando con ordine però la prima cosa più importante è la raccolta rifiuti ...

Breve riflessione a margine del referendum

  • PDF

di Ugo Sturlese


Questi sono i votanti nei sette grandi centri: provincia 29.67 %; Cuneo 32,8%; Fossano 31,3%; Alba 31%; Bra 30,5%; Savigliano 30,3%; Saluzzo 29%; Mondovì 28,9%.
Comunque in Italia quindici milioni di persone sono andate a votare e la grande maggioranza ha votato Sì...

Un gesto concreto per il campo profughi di Idomeni

  • PDF

di Maurizio Bongioanni

"C'è un Europa -purtroppo- che innalza muri, spara lacrimogeni e proiettili di gomma, anche sui bambini. C'è invece un'Europa, quella fatta da tutti noi e che meglio rispecchia l'idea originaria di chi decenni fa ebbe il geniale coraggio di pensare a un continente unito, che proprio in questi giorni, davanti ai miei occhi, ha risposto con il piccolo gesto di ciascuno".

Sono le parole di Francesco Rasero, cittadino di Cherasco, che negli scorsi giorni ha portato a Pesaro un furgoncino carico di vestiti, alimenti e medicinali raccolti tra Langhe e dintorni e diretti al campo profughi di Idomeni...

Incontro con i parlamentari per una “difesa civile non violenta”

  • PDF

a cura dei volontari dell'Ufficio della Pace di Alba

Sabato 16 aprile alle 10.30 nella sala della Resistenza del Palazzo comunale di Alba si terrà un incontro pubblico sulla “difesa civile non violenta”.
La campagna “un’altra difesa è possibile”, che ha per obiettivo la costruzione della difesa civile non armata e nonviolenta anche a livello istituzionale, è entrata in una seconda fase. Nei primi mesi dell’anno scorso sono state raccolte oltre 50.000 firme (ad Alba 593) con le quali a maggio è stata presentata in parlamento una proposta di legge di iniziativa popolare...

Perché parlare ancora di Resistenza ad Alba?

  • PDF

di Sara Marani e Gabriele Proglio.

La domanda non è banale né inopportuna.
Molti storici, oggi, recitano il ruolo di terapeuti dell’identità nazionale e da questo pulpito rivendicano la necessità di continuare a parlare di Resistenza, di tenere duro ogni anno con le celebrazioni ufficiali del 25 aprile etc. Senza un momento fondativo e condiviso, dicono, la collettività non potrà mai davvero riconoscersi nelle sue istituzioni statali e diventare una Repubblica maggiorenne, consapevole. Spesso questa posizione nasce dal tentativo di arginare pericolosi revisionismi e qualunquismi beceri. Tuttavia riteniamo che una visione del genere sia pre-politica e insufficiente. Aprire un dibattito collettivo, anche in una piccola comunità come Alba, deve sempre essere una scelta politica: infatti riflettere insieme sull’uso pubblico della memoria della Resistenza significa anche interrogarsi sui rapporti di potere che giocano la loro partita non solo nella sfera economica, ma anche in quella culturale e nella memoria collettiva ...

Un fiore per la Cuneo-Nizza ... e un lumacone per i Ministri

  • PDF

A cura del Comitato Ferrovie locali di Cuneo.

Proprio così.
Sabato 9 Aprile alle 14,00 presso la Stazione di Cuneo accoglieremo le Signore in partenza con il treno per Ventimiglia/Nizza con un simpatico omaggio floreale.
Invece, per i Ministri dei Trasporti e per il Presidente di Trenitalia, incapaci di dare risposte ai problemi della linea, spediremo un bel lumacone a sottolineare la lentezza con cui si stanno dando da fare...

Per un'agricoltura di comunità in Valle Stura

  • PDF

A cura dell'Associazione "Insieme...diamoci una mano".

Nel mese di ottobre 2015 l' Associazione “Insieme diamoci una mano” ha ricevuto in comodato d'uso dal Comune di Demonte un lotto di terreni comunali situati in loc. Fedio. Essi sono costituiti da piccoli appezzamenti sparsi, attualmente a prato o incolti, per una superficie totale di circa 2 ha, dei quali circa la metà lavorabili a colture.
Nell'ambito di questi ultimi, in una prima parte (2500 metri quadri) è stata effettuata l'aratura autunnale e su questo terreno verranno avviate le prime coltivazioni in primavera (orticole, patata, grano marzuolo, mais, erbe aromatiche). In seguito ad alcuni incontri si è aggregato un primo gruppo di sei persone residenti a Demonte che, con disponibilità varie di tempo e competenze, compongono il nucleo base per i primi lavori agricoli necessari ... Successivamente alla presentazione pubblica del Progetto, ed in base alle nuove disponibilità che potranno emergere, si potranno estendere in proporzione le superfici coltivate ...

Per un’educazione sociale, popolare e comunitaria

  • PDF

A cura di Officine di Resistenza e Associazione Elianto.

Scriveva Luciano Bianciardi che «la provincia è un campo d’osservazione di prim’ordine. I fenomeni sociali, umani e di costume, che altrove sono dispersi, lontani, spesso alterati, indecifrabili, qui li hai sottomano, compatti, vicini, esatti, reali». Il focus Scuola e istruzione beni comuni, in tempi di malaria concorsuale, riparte proprio dall’indicazione di Bianciardi, dando spazio al manifesto del collettivo politico Officine di Resistenza e dell’Associazione Elianto di Alba. Sono queste due realtà nate dall’incontro fra alcuni educatori di strada operanti sul territorio della provincia di Cuneo compreso tra Langhe e Roero, luoghi di fenogliana memoria e scrittura, e altre figure impegnate in attività pedagogiche e sociali quali insegnanti, educatori di comunità, giornalisti e cittadini interessati a una riflessione sui nodi educativi degli attuali modelli culturali ...

Quando un cantautore se ne va...

  • PDF



di Maurizio Bongioanni


Quando un cantautore se ne va, non è per sempre.
Restano le sue canzoni, la sua musica a ricordarcelo.
Restano le sue parole a parlare...

I Venerdì di Altritasti Cuneo, Langhe e Roero

  • PDF



La “prima” è andata, il ghiaccio è rotto …
Un grazie a tutti coloro che hanno plaudito alla nascita di Altritasti Cuneo, Langhe e Roero (e sono davvero molti) e un grazie anche al significativo numero di persone (quasi 800, tutte cuneesi) che hanno ricevuto il primo numero della newsletter settimanale di approfondimento ai temi del nostro sito web ...