Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Cuneo Langhe e Roero

Circonvallazione di Cherasco: ma quanto ci costi?

  • PDF

a cura del Comitato per la salvaguardia del territorio cheraschese

Sull’argomento circonvallazione da un po’ di tempo a questa parte non siamo più intervenuti in quanto le nostre azioni erano mirate a far recedere le amministrazioni interessate dalla realizzazione di un progetto così devastante. Le nostre proposte – seppur supportate da tecnici professionalmente preparati – sono sempre state perentoriamente rigettate ...

Vogliono abbattere la mia casa! (Ep.3): acque che salgono e acque che scendono

  • PDF

di Ezio Zubbini.

A quanto già detto negli altri articoli sul progetto di esproprio della mia casa aggiungo soltanto un ultimo elemento che evidenzia clamorosamente come la politica urbanistica del Comune sulla mia casa sia irrazionale e non imparziale ...

A che punto è il metanaro di Alba?

  • PDF

di Maurizio Bongioanni.

Come molti autisti albesi, anche io sto patendo la mancanza di un distributore di metano. Ormai sono due anni che noi metanisti aspettiamo. Quella che ci auguravamo come una scelta di minor impatto ambientale (al netto dell'estrazione del gas in natura) e sul portafogli, si è rivelata invece una scelta controproducente. Prima la gestione a singhiozzo del metanaro di Piana Biglini - tuttora in stato di abbandono. Poi la notizia di un'imminente apertura di un nuovo punto di distribuzione metano nella città di Alba, di cui però si è persa traccia. Ma a che punto siamo? Lo abbiamo chiesto all'Egea, che insieme al socio BraGas, sta allestendo il nuovo distributore la cui apertura era stata data per ottobre 2016 ...

AAA Volontari cercasi per la cooperativa sociale Alice

  • PDF

a cura della Cooperativa sociale Alice.

Dallo yoga alle arti marziali, dall’orto al giardinaggio, dall’insegnamento dell’italiano a un aiuto per l’asilo interno, dal trasporto all’accompagnamento in alcune attività pratiche. La cooperativa sociale Alice di Alba è alla ricerca di persone che abbiano un po’ di tempo da dedicare agli ospiti delle sue strutture. Poche ore alla settimana o anche solo una volta ogni quindici giorni in base alla disponibilità, ma in ogni caso, da sempre, un sostegno fondamentale non solo dal punto di vista pratico, ma anche per una migliore integrazione degli utenti nel tessuto sociale ...

Vogliono abbattere la mia casa (Ep.2): risposta alle dichiarazioni del sindaco

  • PDF

di Ezio Zubbini.

Alla mia denuncia del progetto di esproprio della mia casa pubblicata da “Gazzetta d’Alba” e da “La Stampa” il Sindaco Marello ha risposto che “per ora non ci sono progetti” (Gazzetta 4/10/2016 on line) e “non c’è in questo momento nessun progetto di abbattimento o esproprio….è una previsione urbanistica…nell’eventualità che un domani si pensi a un progetto di ampliamento della via” (La Stampa 5/10/2016) ...

Dopo il referendum

  • PDF

a cura del Comitato piemontese e valdostano per il NO alla riforma costituzionale

A un mese dal referendum è tempo di interpretazioni e di progetti. Il No alla riforma costituzionale voluta dal Governo Renzi è andato al di là delle nostre stesse aspettative. Lo sappiamo ma è bene ricordarlo: hanno votato 31.997.916 italiani residenti, pari al 68,48 per cento degli aventi diritto. I No sono stati 19.025.863 (59,95%) contro 12.708.927 Sì (40,05%), con uno scarto di 6.317.000 voti. In alcune regioni, come la Sicilia e la Sardegna, i No hanno superato il 70% e, dato particolarmente significativo, più dell’80% dei giovani al di sotto dei 35 anni ha votato No. Anche in Piemonte il risultato è stato netto: 72,03% di votanti e 1.368.528 No (56,47%) contro 1.055.022 Sì (43,53%). Analoghi i dati della Valle d’Aosta. A Torino città il No ha vinto con 248.007 voti (53,58%) contro 214.824 (46,42%). Percentuali di No particolarmente elevate ci sono state in alcuni comuni della Val Susa, fino al 91,30% di Moncenisio. Scendendo nei dettagli è facile constatare che il No ha vinto nelle regioni maggiormente toccate dalla crisi e nei quartieri operai e popolari mentre i (pochi) successi del Sì si collocano nelle regioni di tradizionale radicamento del Partito democratico (Emilia e Toscana in particolare) e nei quartieri “bene” delle grandi città (Centro-Crocetta a Torino e Parioli a Roma). Il dato qualitativo conferma quello quantitativo: il successo referendario è stato una grande vittoria popolare, come da tempo non se ne vedevano ...

Indetto il primo concorso fotografico sui paesaggi del Roero

  • PDF



L’associazione culturale Agorà e il Sodalizio Spiriti Liberi in collaborazione con le pagine Facebook Gli immoti carbonari e Circolo Agorà Guarene organizzano il 1° Roero Photo Contest – https://www.facebook.com/roerophotocontest/, concorso fotografico dedicato al Roero e ai suoi paesaggi invernali.
Il Concorso è rivolto a chiunque sia interessato a partecipare durante il periodo dal 1 gennaio 2017 al 21 marzo 2017 ...

Ecco la "Lista Rossa" dei beni culturali da salvare tra Langhe e Roero

  • PDF

a cura di Italia Nostra sezione Alba, Langhe e Roero

Com’è noto, l’Associazione “Italia Nostra” fin dalla sua fondazione nazionale nel 1955 ha posto tra le sue spiccate finalità statutarie la tutela del patrimonio storico-artistico, oltre alla salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio. Da allora tale fine non è mai venuto meno. Conseguentemente anche la Sezione albese di “Italia Nostra” dal 1972, per quanto è stato possibile, ha tenuto fede a quella finalità precipua, anche operando attivamente per il confacente recupero di antichi edifici sacri(come nei casi del S. Stefano a Perno di Monforte d’Alba, del S. Sebastiano a Bergolo, della Madonna di Tavoleto a Sommariva Perno, del S. Ponzio a Marsaglia) oppure notificando segnalazioni agli Enti competenti e comunicazioni agli organi di stampa, svolgendo consulenza in merito o realizzando documentazione di rilievo per mostre, dvd e studi specifici per pubblicazioni. Quest’anno la Sede centrale dell’Associazione ha indetto un’ulteriore iniziativa ...

Le famiglie di Racconigi aprono le porte ai migranti durante le festività

  • PDF

Il Natale è un momento speciale perché abbiamo l'occasione di trovarci con le persone a cui più teniamo ed è per questo che è uno dei giorni più belli dell'anno. Purtroppo non è così per tutte quelle persone che sono scappate dalle proprie case e hanno raggiunto - magari dopo odissee in barca - i paesi europei, tra cui l'Italia. I migranti così si trovano costretti a passare il Natale in luoghi sconosciuti, lontano dai familiari. Per questo motivo, la Cooperativa Liberi Tutti di Racconigi ha deciso di sperimentare un'accoglienza diffusa tra le famiglie del paese concentrata nelle festività. E il bilancio pare sia stato molto positivo ...

Vogliono abbattere la mia casa! (Ep.1)

  • PDF

di Ezio Zubbini.

La storia che qui ripropongo e aggiorno, alla luce dei suoi ultimi sviluppi, è quella che ho già raccontato su facebook e sul mio blog. Protagonista politico di questa storia il Sindaco Maurizio Marello, al suo secondo mandato, a capo dell’amministrazione PD del Comune di Alba e - come risulta dal sito del Comune - titolare anche di 12 assessorati (Urbanistica - Edilizia Privata - Progetti strategici per Alba ed il territorio - Affari istituzionali e generali - Igiene e Sanità - Affari legali - Personale - Stato civile - Polizia municipale e sicurezza - Sport - Expo 2015 - Quartieri e frazioni). Coprotagonista, o meglio vittima, io, insegnante in pensione, un cittadino anziano senza altri titoli o incarichi o appartenenze politiche, che questa storia ha stressato e fatto ammalare ma che continua a resistere ...

Sulla variante 23 al piano regolatore di Cuneo avevamo ragione

  • PDF

lettera firmata dal Presidente di Pro Natura Cuneo Domenico Sanino , dal Presidente di Legambiente circolo di Cuneo Bruno Piacenza e  dal Coordinatore del Forum Paesaggio sezione di Cuneo Ugo Sturlese.

Con la maxi-variante 23 al Piano Regolatore della città di Cuneo, circa un quinto del territorio comunale, che lo strumento urbanistico (approvato nel 2008) destinava, in incremento rispetto al precedente piano, all’edilizia abitativa e ad attività produttive, ritornano, almeno virtualmente, ad un più congruo utilizzo agricolo, con un taglio rispettivamente di 50mila mq di aree residenziali (corrispondenti peraltro solo a 1119 m2 di superficie utile lorda) e di 450mila mq di aree produttive (in particolare nella zona mercatale dei Ronchi e in quella dell’AGC a Madonna delle Grazie, peraltro mantenute come aree di riserva) ...