Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Riappropriamoci della difesa del Paese

  • PDF


La sfida lanciata dal XXIV Congresso nazionale del Movimento Nonviolento.


Negli stessi giorni nei quali quelli che qualcuno aveva avventatamente scambiato per i nuovi gandhiani italiani si esercitavano in attacchi violenti e sessisti, sui social network, verso i propri avversari politici in Parlamento e l’Italia annegava sotto le piogge dimostrando ancora una volta tragicamente di essere priva di difese, anche idrogeologiche, si svolgeva a Torino il 24° Congresso del Movimento Nonviolento, un esempio di buona politica partecipativa che ha posto le basi per la Campagna di riappropriazione civile della difesa del Paese ...

Quel Sindaco e i bambini della seconda C

  • PDF


Accadono cose strane in alcune scuole elementari: nella seconda C della Rio Crosio di Asti, ad esempio, i bambini prima ragionano di pace e guerra leggendo la Costituzione, don Milani, Sandro Pertini e Gandhi, poi commentano il bel gesto del sindaco di Messina, Renato Accorinti, che il 4 novembre, giornata dell’unità nazionale, ha esposto la bandiera della pace in un’iniziativa pubblica.
Qualche giorno dopo il sindaco ha telefonato a quei bambini, per discutere insieme di pace ...

Lettera aperta al Giudice Caselli

  • PDF


di Luisa Rasero.


Egregio Dottor Caselli, Lei per me è una figura di riferimento. Ho avuto modo di inviarLe la mia modesta solidarietà, alcuni anni fa, quando Lei, allora Procuratore a Palermo, era sotto attacco per il Suo integerrimo impegno contro la mafia, da parte di uno dei vari Governi Berlusconi. Mi sono commossa quando Lei ha avuto la bontà di rispondermi, ringraziandomi per le parole di stima a Lei e ai Suoi collaboratori, con una Sua lettera che ho fatto inquadrare e che è tutt'ora appesa alle pareti di casa mia ...

Un 4 novembre diverso

  • PDF


Esprimiamo piena condivisione con i contenuti espressi da Renato Accorinti, Sindaco di Messina e storico amico della nonviolenza, nel corso delle celebrazioni per il 4 novembre. Esprimiamo a lui anche la nostra totale solidarietà per gli attacchi che ha ricevuto; “gesto demenziale” ha detto addirittura un membro del governo nazionale.
Renato Accorinti ha semplicemente ripetuto quello che da anni vanno dicendo i movimenti nonviolenti e che pensa grande parte dell'opinione pubblica: “l'Italia, paese che per la Costituzione ripudia la guerra, continua a finanziare la corsa agli armamenti ed a sottrarre drasticamente preziose e necessarie risorse per le spese sociali, la scuola, i beni culturali, la sicurezza” ...

Se vuoi la Pace, educa al Disarmo

  • PDF


A cura di Mario Malandrone, Elena Pascali e Roberto Zanna per il Forum astigiano per il Disarmo.


In occasione dell’iniziativa organizzata dal Comune di Asti il 12 ottobre 2013 “Le Piazze della Pace”, Don Renato Sacco (Coordinatore nazionale di Pax Christi), invitato dal Forum astigiano per il Disarmo, ha incontrato alcuni studenti delle scuole superiori astigiane e toccato alcuni temi nevralgici ...

Il digiuno di Gandhi

  • PDF


di Mao Valpiana, Movimento Nonviolento.


La proposta di Papa Francesco di una giornata di mobilitazione spirituale contro la guerra in Siria, ha riportato alla ribalta la tecnica nonviolenta del digiuno come azione per la pace. Fu Gandhi, per la prima volta nella storia, che utilizzò la pratica religiosa e tradizionale del digiuno come strumento di lotta politica. Mi limito qui ad elencare la cronologia e le motivazioni dei molti digiuni attuati da Gandhi. Da notare che nei digiuni gandhiani non c’è mai l’elemento di ricatto, ma sempre un’assunzione di responsabilità e purificazione. Emerge chiaramente la differenza tra digiuno e sciopero della fame ...

Appello al mondo pacifista astigiano

  • PDF


di Mario Malandrone.


Come reti sociali siamo stati per anni mobilitati sulle guerre e in piazza. Dall'Iraq al Kossovo, all'Afghanistan, Libano, Palestina, Libia. Negli ultimi anni spesso la confusione mediatica e anche la difficoltà a raggiungere obiettivi concreti ci ha portati a essere scollegati, magari meno presenti collettivamente sul tema della guerra e della pace. Don Tonino Bello alla frase sulla guerra di un giornalista che accusava l'assenza del mondo pacifista nelle piazze durante la guerra in ex Jugoslavia, rispondeva "Li troverete la dove si svelano le più intime connessioni tra i signori della guerra, elites di potere e faccendieri della grande finanza, che già stringono fra loro patti sui nuovi confini" ...

F 35: a decidere siamo noi. La coscienza dice NO

  • PDF


A cura del Movimento Nonviolento.


Ma chi dovrà dire l'ultima parola sugli F35? Il parlamento? Il governo? Il consiglio superiore della difesa? I militari? Nessuno di costoro. A decidere sarà la coscienza del popolo italiano. A scuola ci avevano insegnato che il popolo è sovrano, che la democrazia la si esercita eleggendo i rappresentanti del corpo elettorale nelle due Camere, che sono il luogo dove si esercita la volontà dei cittadini, mentre il governo è organo esecutivo della nostra Repubblica parlamentare. Lo diceva la Costituzione ...

La (ipocrita) mozione F35 e i (pericolosi) giochi di parole

  • PDF


A cura del Movimento Nonviolento.


L'aspetto positivo è che la mobilitazione, sollecitata da Rete Italiana Disarmo e dalla campagna “taglia le ali alle armi”, ha costretto il Parlamento ad affrontare pubblicamente la spinosa questione degli F35. I partiti di maggioranza ne avrebbero fatto volentieri a meno, nascondendosi dietro a scelte già fatte nel passato. Ma la mozione presentata dall'intergruppo parlamentare per la pace e il disarmo (primo firmatario il deputato Giulio Marcon) chiedeva una chiara scelta di campo: sì o no all'abolizione dell’intero progetto Joint Strike Fighter ...

Ciao, Don Gallo

  • PDF


di Silvana Bellone.


E' trascorsa una settimana da quando se ne è andato Don Andrea Gallo e sento il bisogno di ricordarlo pensando ai beni comuni, tema fondamentale per il quale lui era solito lottare sempre in prima linea. In particolare vorrei ricordare la vigilia del referendum per l'acqua pubblica ...

Quella parata militare che non rappresenta tutti gli italiani

  • PDF


La Festa della Repubblica patrimonio di tutti i cittadini: si valorizzino lavoro e Servizio Civile, e non si celebri questa giornata con la parata militare.
Una lettera al presidente Napolitano per segnalare che la Festa della Repubblica deve essere patrimonio di tutti gli italiani e di tutte le categorie di cittadini, non solo simboleggiata con la parata militare ...

Immaginate

  • PDF


In memoria di Federico Aldrovandi, Stefano Cucchi e di tutti i figli che non sono più tornati a casa. Di Domenico Finiguerra.

Se non siete genitori, allora immaginate di avere un figlio.
Di tenerlo sul vostro petto, per tutta la notte, quando pesa poco più di tre chili.
Di accarezzarlo mentre cerca il latte dal seno.
Di fare boccacce, intonare canzoncine e ballare come un giullare quando non ne vuole sapere di mangiare la pappa ...

Capitini e la democrazia della nonviolenza

  • PDF


di Silvana Bellone.


Sabato 9 marzo ho partecipato ad un incontro, organizzato dall'ISRAT, sulle figure degli intellettuali e il loro rapporto con la politica, in cui si sono analizzate le figure di Guido Calogero e Aldo Capitini. Vorrei soffermarmi su quest'ultimo, che mi sembra attualissimo, riportando alcune righe tratte da un testo redatto dalla regione Umbria in occasione del quarantennale della sua morte ("Capitini incontra i giovani", a cura di Mario Martini e Franca Bolotti). Desidererei molto che i giovani lo riscoprissero, per percepire il senso della vera democrazia che ora non c'è (o almeno io non la vedo) più ...

La Transumanza della pace

  • PDF


Giovedì 21 marzo AltritAsti - in collaborazione con le Acli, il Centro Culturale San Secondo e il Comitato per la difesa della Costituzione - organizza un incontro dal titolo "La Transumanza della Pace", ospitando il racconto di una particolare iniziativa che ha al centro la vita del popolo bosniaco, a vent'anni dai cruenti fatti di guerra accaduti in quel paese e a Srebrenica. Ci troveremo alle ore 18 per ascoltare il racconto di Gianni Rigoni Stern (figlio del famoso scrittore) sul percorso di questa "Transumanza della Pace", che consiste nel periodico trasferimento di animali (dal 2009), progetti di formazione e mezzi agricoli dalla comunità della Val Rendena/Altopiano di Asiago alla comunità "affaticata" dell’Altopiano di Suceska/Srebrenica ...

Ha vinto ancora la politica militare ! A quando la politica dei nonviolenti ?

  • PDF

di Mao Valpiana, Presidente del Movimento Nonviolento.


Abbiamo offerto al Governo e al Parlamento una possibilità, forse l'ultima, per mettersi finalmente in sintonia con il “sentire comune” della stragrande maggioranza del popolo italiano: se la sono lasciata sfuggire. Ora il solco tra il “palazzo” e la “gente” è ancora più profondo. La maggioranza dei cittadini vorrebbe più risorse per le spese sociali (sanità, pensioni, scuola, servizi sociali, ecc.) ed invece la maggioranza dei parlamentari ha votato per l'aumento delle spese militari (compresi i famigerati cacciabombardieri F35) ...

Altri articoli...