Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Anche l'astigiano può accogliere profughi

  • PDF

ImageA cura della Presidenza delle Acli di Asti.

Le Acli provinciali di Asti, appoggiandosi anche alla loro esperienza del territorio e al contatto quotidiano con i problemi e le esigenze di coloro che provengono da altri paesi, sostengono la proposta del PIAM, esposta dal presidente Alberto Mossino ed evidenziata nei giorni scorsi dai quotidiani, di dare accoglienza ad eventuali profughi in arrivo in Italia, presso famiglie di connazionali, al fine di rendere meno drammatico lo spaesamento di persone che si ritrovano catapultate in una realtà sconosciuta e per responsabilizzare chi già vive da tempo in Italia nei confronti dei propri connazionali.

Il vecchio amico che non serve più

  • PDF

Imagedi Giampiero Monaca.

Quando ero piccolo credevo che Gheddafi fosse un terrorista, implicato in attentati e sfruttamento (a scopo personale) delle risorse del sottosuolo del suo paese. Un bel giorno, d'improvviso, è diventato un alleato affidabile dell'occidente, coccolato e vezzeggiato da molti governi (gli stessi che cento anni prima spogliarono la Libia, invadendola come terra di conquista e trenta anni dopo accusavano il colonnello di essere appunto un abbietto terrorista).

Opposizione integrale alla guerra

  • PDF

Image A cura del Movimento Nonviolento.

Sul perché condanniamo l'intervento in Libia, non firmiamo appelli, cerchiamo di capire e lavoriamo per fare della Marcia Perugia-Assisi un'occasione di crescita nonviolenta per tutto il movimento pacifista. Perchè la prima fondamentale direttrice d'azione deve essere l'opposizione integrale alla guerra ...

 

1861-2011: Unità (militare) d'Italia

  • PDF

Imagedi Laura Tussi (Azione nonviolenta, Marzo 2011).

Il numero di marzo 2011 di Azione nonviolenta è dedicato al centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia. Potrebbe apparire una riflessione azzardata tentare di ricomporre la storia della nascita dello Stato italiano alla luce del concetto della pratica della Nonviolenza, in un contesto storico in cui l'efferatezza degli eserciti europei assunse dimensioni devastanti. All'interno di questo contesto esteso di violenze e di guerra, con fatti sanguinosi ed efferati, si distinguono, invece, episodi e personaggi che determinarono, proprio in quello specifico contesto, una nuova modalità di pensiero, un innovativo atteggiamento critico, nel concepire la collettività, la popolazione e i rapporti tra cittadini, come fecero i primi disertori, i renitenti e gli obiettori alla leva obbligatoria ...

Il Ministro e il Governatore

  • PDF

Imagedi Sergio Motolese, Risonanze - dove nasce l’Armonia, Associazione per l’ascolto e la crescita della persona

Nel 1925, pochi mesi prima di morire, nella sua autobiografia Rudolf Steiner scriveva (La mia vita: ed. Antroposofica): Appunto in questo periodo della mia vita [fine dell’800] tutte queste vedute si fusero per me insieme con la conquistata verità generale che gli esseri ed i processi del mondo non si spiegano, in realtà, se a “spiegarli” si adopera il pensiero, ma solo se, mediante il pensiero, si è in grado di vedere i fenomeni stessi in quella concatenazione in cui l’uno spiega l’altro, l’uno diviene enigma, l’altro soluzione, e l’uomo stesso diviene la “parola” per il mondo stesso da lui percepito” …

Libia: squadra vincente non si tocca ...

  • PDF

Imagedi Alessandro Mortarino.

I “medici” cambiano, ma la “ricetta” è sempre la medesima. Per la crisi del Kossovo si chiamavano Clinton (Bill) e D’Alema, oggi Clinton (Hilary) e La Russa. In Iraq e in Afghanistan, si chiamavano Bush, Aznar e Blair; ora Obama, Cameron e Sarkozy. Ma l’intervento umanitario è sempre la risposta (l’unica risposta) che le potenze occidentali sanno offrire per tentare di risolvere i grandi problemi del mondo. E “intervento umanitario” significa forze militari che usano il loro potenziale bellico per imporre la pace …

Per una Alleanza Mediterranea ...

  • PDF

ImageUna riflessione-proposta aperta del Movimento Nonviolento su ciò che sta avvenendo in Tunisia, Egitto, Libia, ci può aiutare a capire cosa possiamo fare noi per non essere solo spettatori passivi.

Di là del canale di Sicilia, soffia il vento del cambiamento. Da alcune settimane, giovani e meno giovani sono scesi per strada in nome della libertà che non hanno conosciuto ancora. Molti sono morti, assassinati dai difensori dello status quo, dei privilegi e della corruzione che sono la norma e la regola di dittature e dispotismi vigenti da decenni. Ma l’onda è più forte della diga, e quello che sembrava impossibile si sta avverando: i vecchi detentori del potere sono costretti alla fuga e alla capitolazione ...

Giornata nazionale della Memoria e dell'Impegno

  • PDF

Da Libera Asti riceviamo e volentieri pubblichiamo:

XVI GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL'IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME DELLE MAFIE - POTENZA 19 MARZO 2011.

Il nuovo Assessore rabdomante del Comune di Mafiopoli ...

  • PDF

Imagedi Giulio Cavalli, tratto da “Nomi, cognomi e infami” (brano dello spettacolo di teatro civile “Do ut Des”).

Mafiopolitani ! E’ con grande gioia, letizia, mestizia e giustizia che accetto questo incarico politico fatto di impegno, di sdegno e interregno. Per una Mafiopoli più giusta, più democraticamente monarchica, a tratti liberale ma non troppo, andantina un poco mossa, piuttosto pronta al dazio in difesa della mobilità dello stato di fermo, del democratico legittimo sospetto, per uno stato costituivo nuovo che sia sempre a misura del nostro uomo ! Più acqua per tutti ! Liberalizziamo la privatizzazione della compartecipazione statale delle aziende pubbliche ! Basta con questa acqua triste, a rigagnolo, dai nostri bidet e nei nostri semolini ! …

Parole pesanti ...

  • PDF

Imagedi Giampiero Monaca.

Sabato sera, ora di chiusura dei negozi, mi rimangono pochi minuti per affrettarmi a comprare ciò che manca per preparare una pizza domani, vado al negozio sotto casa, il piccolo supermarket di via Petrarca. Entrando noto diverse volanti della Polizia, mi dicono che c'è stata una rapina; accidenti, penso, a volte si tratta proprio di attimi, se non avessi fatto due chiacchiere in più con i volontari del Wwf oggi, dopo la giornata a ripulire i boschi di Valmanera, forse avrei assistito alla scena, adesso probabilmente sarei fortemente scosso, nervoso. Tutti pensieri che mi accompagnano mentre distrattamente prendo una passata di pomodoro, due birre, un litro di latte ...

Chi è contro le Mafie viva preoccupato ...

  • PDF

ImageLa scorsa settimana vi abbiamo raccontato che, l’11 Gennaio, Asti ha avuto il piacere di avere con sè l'attore “sotto scorta” Giulio Cavalli (e il procuratore Giancarlo Caselli), grazie all'iniziativa del Centro culturale cittadino san Secondo. A distanza di pochi giorni, scopriamo – con enorme sorpresa ed altrettanta indignazione - che la scorta sta per essergli tolta …

Le mafie crescono nel Nord Italia. Ma non ad Asti ...

  • PDF

Imagedi Alessandro Mortarino.

Non è stato un semplice incontro quello che la società civile astigiana ha organizzato la scorsa settimana con Giulio Cavalli e Gian Carlo Caselli, ma un autentico abbraccio. Un’occasione perfetta per ragionare a 360 gradi di infiltrazioni mafiose attraverso le voci all’unisono di un magistrato e di un “sotto scorta” che ci ricordano che il terreno adatto per l’inserimento della criminalità organizzata nel tessuto sociale sia un’economia ricca ma in crisi. Come quella delle città del nord Italia. Ad esempio Asti ? Assolutamente no. O, forse, sì ? Lanciamo una proposta …

Arrestati per indifferenza ...

  • PDF

Imagedi Marisa Pessione.

Giornale radio del Piemonte: tra le notizie di cronaca passa il caso di quella donna Rom arrestata dinanzi ad un ospedale torinese per le percosse inferte al suo bimbo di appena cinque anni, colpevole di non “impegnarsi” troppo nel chiedere l’elemosina agli utenti in transito. Le indagini degli inquirenti avevano subito evidenziato che i maltrattamenti, eseguiti direttamente sul marciapiede, duravano da più di un anno. Ad affermarlo decine di persone testimoni delle angherie della donna …

John Lennon, ambasciatore di Nutopia

  • PDF

Imagedi Mao Valpiana, direttore del mensile "Azione NonViolenta".

La storia non si fa con i se. Lo sanno tutti. Ma io oggi un se ce lo voglio mettere. Cosa sarebbe accaduto se quella maledetta sera davanti al Dakota Building l'assassino non avesse sparato i suoi cinque colpi mortali. Se l'eroe di Piazza Tien An Men avesse avuto una canzone dedicata, se il muro  di Berlino fosse stato abbattuto con un concerto, se le bare dei soldati americani di ritorno dall'Afghanistan fossero accolte da una nuova colonna sonora. Possiamo anche immaginare un evento straordinario con in Fab4 riuniti per la causa tibetana, o una performance artistica a Bagdad. Forse oggi la pace avrebbe una possibilità in più se lo spirito di Nutopia non fosse stato soffocato ...

Quello che non fa notizia

  • PDF

Imagedi Juan Goytisolo. (Tratto dal quotidiano spagnolo “El Pais” del 5/11/2010. Traduzione di Gabriella Sanlorenzo).

Come sostengono i teorici delle scienze dell'informazione, il contenuto di una notizia varia in funzione della sua probabilità. Quanto più essa è improbabile, maggiore sarà la sua rilevanza. Che una pandemia causi migliaia di morti in Africa o che un capo militare organizzi un colpo di Stato e instauri una dinastia tribale, quasi non fa notizia. Lo sarebbe, al contrario, se accadesse in Europa o se qualcuno dei suoi presidenti decidesse di perpetuare il proprio mandato o se nominasse come erede del suo potere politico il proprio figlio. Questo desterebbe sorpresa e costituirebbe un vero “notizione” ...

Altri articoli...