Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

La pace è la nostra bandiera PDF Stampa E-mail
Domenica 12 Ottobre 2014 13:29


A cura dei Bimbisvegli della 3a C, scuola elementare Rio Crosio di Asti.


Sabato 4 ottobre ad Asti c’è stata la marcia della Pace. La nostra classe ha deciso di partecipare perchè pensiamo che la pace sia una cosa seria e che è l’unica luce che può illuminare la vita e i cuori delle persone. Anche se siamo bambini pensiamo che la pace si costruisce imparando a risolvere i problemi tra le persone con il dialogo, le votazioni e se serve con gli scioperi o anche la disobbedienza alle ingiustizie ...

Con i maestri Lina e Giampiero abbiamo deciso di preparare una grandissima bandiera della pace che potesse sventolare con il contributo di tutti: INSIEME.
PACE = INSIEME lo abbiamo imparato dai bimbisvegli che sono venuti prima di noi e pensiamo che sia proprio bello e giusto.
La bandiera della PACE è un arcobaleno, un insieme di tutti i colori.
Tanti colori, tante persone, ognuno diverso, ognuno con le sue caratteristiche insieme formano un arcobaleno di pace.

La pace  per essere vera e per tutti, ha però bisogno di tanti ingredienti oltre alla volontà ed alla fantasia: ecco perchè sulla nostra bandiera, intorno alla parola PACE,  ci sono le  parole: Libertà, Giustizia, Allegria, Condivisione, Entusiasmo, Bellezza, Umanità, chiedere permesso e scusa, Diritti.
Non esiste Pace se non ci sono tutti questi ingredienti.

Anche  i bambini di altre classi delle scuole del 5° circolo di Asti hanno deciso di contribuire alla realizzazione di questa bandiera, che così si è arricchita sempre di più!!
Pace è davvero insieme!!!
Sabato 4 ottobre con i maestri e i genitori, tanti altri bambini e persone di Asti, abbiamo camminato per le vie di Asti, gridando PACE – PACE, abbiamo ascoltato le canzoni di Sek e le parole di Alì che parlavano di terre lontane, della fuga da paesi in guerra, della nostalgia che i profughi provano per la loro casa, per la voglia di pace e giustizia.
Alì ha detto che  le guerre le fanno i governanti e che però sono le persone normali che soffrono.
Noi pensiamo che la guerra non si fa nè di notte nè di giorno.

Daniele Dal Colle, il papà di Matteo della 5C, ha raccontato che la bandiera della pace è stata inventata 50 anni fa da Aldo Capitini, pacifista e poeta obbiettore di coscienza. Lui doveva partire per fare il soldato ma ha detto di NO, lo hanno preso in giro, messo in prigione , ma alla fine  lui ha avuto ragione e ancora oggi, ogni anno tantissime persone si incontrano per camminare insieme e chiedere la PACE, la GIUSTIZIA e i diritti per tutti.
Serena ha proposto di aggiungere Aldo Capitini (detto "il Gandhi italiano") sulla nostra linea del tempo dei disobbedienti che han reso il mondo più bello e giusto. Sarà in ottima compagnia, tra don Milani e Peppino Impastato, vicino a Antigone, Thoreau, Mandela, Gandhi e rosa Parks.
Che bella idea!!

Alla fine della marcia abbiamo portato la bandiera in Municipio e l’abbiamo appesa al balcone, Asti è una città di Pace.
Che bellissima giornata!




 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna