Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Lavoro e Dignità

Precari: non fate scadere i vostri diritti

  • PDF

La crudele legge nota come “Collegato Lavoro”, che la Cgil ha duramente contrastato, purtroppo è passata. Tra le altre (pessime) novità, è stato introdotto un limite per impugnare un contratto a termine o qualsiasi altro contratto PRECARIO che si ritenga IRREGOLARE: 60 giorni dalla scadenza del contratto.

Che ruolo abbiamo nella vita ?

  • PDF

ImageLa Storia (o la leggenda) narra di quel Sovrano che decise un giorno di andare a visitare la più lontana delle città del suo Impero. Giunto alle porte della città, percorrendo la polverosa strada di accesso, il Sovrano si imbattè in un folto gruppo di tagliatori di pietre al lavoro lungo il ciglio. Incuriosito, si fermò dinanzi ad uno di loro, poi ad un altro e quindi ad un altro ancora e domandò a ciascuno: "dimmi, uomo: che cosa stai facendo ?".

Medesimo lavoro, stessa domanda. Tre risposte differenti ... 

Mostra di mobili andini

  • PDF
L'Operazione Mato Grosso organizza l'annuale Mostra dei mobili andini che si terrà dal 9 Maggio al 21 Giugno.

Grazie Cgil ...

  • PDF
di Carlo e Mirella, compagni/e della CGIL.
ImageSono andato a Roma con la fidanzata di sempre, in fondo in fondo sono un conservatore, a dispetto della qualifica di agitatore sociale che mi attribuisco con un po' di civetteria. Ci sono andato in forma privata, salendo su un Eurostar il venerdì pomeriggio. Me lo posso permettere, anzi ce lo possiamo permettere: io pensionato, lei infermiera. Il viaggio in Eurostar con biglietto di sola andata costa la bella cifra di 55 euro, 220 euro in due, andata e ritorno, più di un bonus famiglia, molto di più di una socialcard; quanto basta per escludere, ferrea legge di mercato, i più che si sono serviti dei mezzi, autobus e treni, messi a disposizione dalla CGIL a prezzo “politico” ...

Parità Uomo-Donna: incominciamo dai problemi reali

  • PDF
Imagedi Luca Quagliotti, segretario CGIL-Funzione Pubblica Asti.
L’ instancabile ministro Brunetta, che una ne fa e cento ne pensa, ha scoperto che in Italia le donne non godono, quanto al sistema pensionistico, di condizioni di parità. Solo in questo campo ?
I sindacati denunciano da anni e avanzano proposte e richieste, per rimuovere ogni possibile ostacolo al conseguimento pratico di tutti i diritti di parità, a partire dalle condizioni di lavoro.
Appare dunque stravagante  l’idea geniale della nostra novella Sibilla veneziana, dotata di preveggenza e di saggezza senza pari: alzare l'età pensionabile di tutte le donne lavoratrici, a 65 anni ! ...

Confessioni di un Direttore Gestione Rischi di Wall Street ...

  • PDF

Imagedi Giulio Cesare Bertolucci.

Un Ingegnere, ex dirigente d'industria, ci racconta le segrete confessioni di un Dirigente responsabile della più delicata delle mansioni all'interno di una grande Banca d'Affari di Wall Street, la gestione dei rischi.
Ovvero: quando la garanzia di qualità è prevista ma non si applica ...

Il grande "flop" del TFR nei Fondi Pensione

  • PDF
Lettera Aperta di Attac Torino alle Organizzazioni Sindacali.
ImageDal comitato locale torinese di ATTAC (Associazione per la Tassazione delle Transazioni finanziarie e l’Aiuto ai Cittadini) riceviamo questa utile analisi sui risultati conseguiti dalla proposta fatta da Governo e forze sindacali ai lavoratori italiani a proposito del trasferimento dei loro TFR (il “gruzzoletto” accantonato per la vecchiaia meglio conosciuto come “Trattamento di Fine Lavoro”) nei fondi pensione.
Una proposta che aveva visto la ferma reazione contraria di alcune (poche ...) realtà della società civile nazionale e che ora è tempo di valutare a consuntivo: da queste considerazioni e dai dati disponibili parrebbe che i lavoratori abbiano riflettuto e deciso che la finanza non rappresenta la base del nostro futuro ...

Dalla Camera del Lavoro alle aule del tribunale ...

  • PDF
di Carlo Sottile.
ImageSapevo che si sarebbe svolta l'ennesima udienza del processo ai sindacalisti della CGIL astigiana. L'accusa: estorsione. Ho voluto essere presente “per fatto personale” perché sono tuttora iscritto a quella organizzazione. La mia prima tessera risale al 1957. Di qua delle transenne eravamo in pochi: qualche parente e amico degli imputati, due dirigenti della Camera del Lavoro; salvo le impennate retoriche degli avvocati, tutto molto dimesso. All'inizio (ormai è trascorso qualche anno) l'accusa aveva fatto notizia e le strumentalizzazioni si erano moltiplicate. Troppo ghiotta l'occasione per demolire storia, memoria e pratica del più importante sindacato cittadino. E' bastato che passassero poche settimane per capire che il danno morale e politico sarebbe stato irreparabile. Troppo contraddittorie ed esitanti le reazioni interne al sindacato, “la verità” messa in mano alla magistratura, qualche dichiarazione di garantismo, la costituzione di parte civile rimandata. Insomma la paralisi ...

Lavoro e salario: una metamorfosi significativa

  • PDF
di Marcel Hénaff, filosofo e antropologo.
ImageChe cos’è il lavoro? Perché al giorno d’oggi esso viene essenzialmente retribuito sotto forma di salario? La risposta che siamo portati a dare è che il lavoro costituisce per eccellenza l’attività che ci permette non solo di guadagnarci da vivere, ma che ci conferisce anche uno status sociale rispettabile; inoltre, ci permette di acquisire dei diritti precisi (in termini di reddito, di previdenza e assistenza sanitaria, di accesso alla proprietà). In poche parole, oggi appare inconcepibile una separazione tra attività lavorativa, reddito, socializzazione, dignità, garanzie giuridiche e cittadinanza. Insomma, senza un lavoro l’uomo o la donna moderni restano socialmente indeterminati o fragili.
Peggio ancora, si sentono soggettivamente annullati. È per questo che perdere il proprio lavoro viene vissuto come un fallimento grave.

Ad Asti lo Sportello Precarietà: giovani per i giovani

  • PDF
ImageIl 14 Febbraio, giorno di San Valentino, ha scompaginato le carte della sonnolenta vita astigiana un'inedita alleanza. San Precario e San Valentino si sono uniti nella lotta per il diritto ad amare, per il diritto a vivere i propri sentimenti in libertà, per il diritto a programmare il futuro.
I due santi, aiutati da Progetto Sherwood, davanti alla Comdata hanno chiesto come si faccia a “metter su” casa con un reddito di 700 euro al mese o con un contratto di lavoro di appena due mesi; hanno chiesto come si faccia a mettere al mondo un bambino se si rischia di vedere non più rinnovato il contratto appena si rimane incinta; hanno chiesto come si faccia ad “accendere” un mutuo con un contratto di lavoro interinale.
Per le risposte ci si sta ancora organizzando… ma, ormai, lo sanno tutti che, per i “Credenti”,  San Precario può fare miracoli !

La ricchezza passa dal lavoro ai profitti

  • PDF

Imagedi Loris Campetti (tratto da: Il Manifesto)
L'inflazione cresce decisamente più dei salari, il che vuol dire che i lavoratori dipendenti si impoveriscono. Ma siccome il Pil nominale cresce oltre l'inflazione, di soldi ne circolano di più. Evidentemente, però, non vanno ai salari bensì al profitti. I dati pubblicati ieri dall'Istat confermano una tendenza che va avanti da diversi anni e le diseguaglianze sono accresciute dalla crisi del sistema contrattuale.
Ne parliamo con Francesca Re David, responsabile nazionale dell'organizzazione della Fiom-Cgil.

Alla ricerca di una moneta locale ...

  • PDF
Una moneta locale è un accordo tra diversi soggetti all’interno di una comunità circoscritta, che decidono di usare qualcosa di alternativo alla moneta nazionale come mezzo di scambio, allo scopo di collegare localmente i bisogni non soddisfatti con le risorse non utilizzate.
C'è un'ampia varietà di bisogni non soddisfatti: bisogni sociali (cura degli anziani o aiuto ai giovani); bisogni economici (disoccupazione o sotto-occupazione); bisogni commerciali (aiuto alle aziende locali per competere meglio con le catene di supermercati e di ipermercati); bisogni ecologici, culturali, educativi o di identità locale; supporto alle associazioni locali non-profit ed ai progetti comunitari.

La Repubblica fondata sul disprezzo del lavoro

  • PDF
di Piero Sansonetti
Se negli ultimi 5 anni le buste paga sono state tagliate del 10%, dipende dalle scelte della borghesia, dei partiti riformisti e dei sindacati Ora ci troviamo di fronte a un dramma sociale che rischia di diventare irreversibile e mette in questione la stessa democrazia.

Chissà se adesso qualcuno capirà che l'emergenza salari è vera, forte, non è una fissazione della sinistra; e poi capirà che questa emergenza non dipende dal destino, o da sfortunate coincidenze, ma dipende dalle grandi scelte politiche compiute in questi anni dalle classi dirigenti. Governi, partiti, sindacati.

Il reddito di cittadinanza

  • PDF
Che cos'è, perché non se ne parla più, che cosa potrebbe significare per la convivenza sociale ?
di Andrea Fumagalli ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )
DIECI TESI SUL REDDITO DI CITTADINANZA - prima stesura settembre 1998

Negli ultimi anni, il numero delle persone al di sotto della soglia di povertà é fortemente aumentato in tutta Europa. Parallelamente, la polarizzazione dei redditi é proseguita senza sosta in tutto il mondo, sia quello cosiddetto più sviluppato e sia nei paesi emergenti e poveri del terzo e quarto mondo.

Più diritti meno precarietà

  • PDF
Alcuni mesi or sono, un gruppo di giuslavoristi guidati da Nanni Alleva ha formulato alcune analitiche proposte al governo di centro-sinistra per ragionare in modo differente sulla precarietà, abolire la distinzione tra subordinati e parasubordinati, creare un unico contratto, riformare il rapporto a termine, l’interinale, gli appalti, le cessioni d’azienda, far emergere il «nero».
Che fine hanno fatto queste suggestioni ? E la relativa proposta di Legge d’iniziativa popolare ?
Ci piace riproporla nella sintesi di Antonio Sciotto (da: Il Manifesto).