Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Editoriali di Altritasti

Il fluido mortale è un raduno di car audio tuning ...

  • PDF

di Carlo Sottile.
ImageAsti. Primo pomeriggio di domenica 17 Maggio. Ho lasciato Valle San Pietro da cinque minuti; ero a pranzo da mia suocera. E' una bella giornata di sole. Immagino un pomeriggio di letture, disteso sul letto con la teiera a portata di mano.
Abito un vecchio edificio, costruito da MF nel 22, su un'area compresa tra il perimetro sud della piazza Fabrizio De André (cortile ex caserma Colli di Felizzano) e la cortina di edifici di corso Alfieri. La superficie dei balconi pareggia la superficie dell'alloggio. Un glicine fa ombra, c'è spazio per arredare una partita a ping pong. Insomma il posto mi piace e mi piace ancora di più da quando ho scoperto che MF era un rissoso muratore antifascista ...

Realtà e "realtà virtuale"

  • PDF
di Luigi Sposato.
ImageDa qualche tempo, ormai, in Italia è in atto una sorta di rappresentazione della vita che alcuni confondono con la vita stessa; mentre, a ben vedere, si tratta solo di una realtà virtuale. Una dimensione, parallela a quella reale, in cui tutti stiamo bene, la crisi è soltanto una questione psicologica, tutti (ricchi e poveri) abbiamo la ventura di stare sulla stessa barca e perciò dobbiamo sforzarci di andare nella stessa direzione, che è quella dei ricchi, dei potenti, dei governanti o, in una parola, del Presidente del Consiglio che tutto controlla (qui in senso buono) e a tutto provvede ...

Domande di un astigiano che proprio non capisce ...

  • PDF
di Alessandro Mortarino.
ImageNon so se capita anche a voi di concludere la lettura di un giornale locale e scoprirsi avvolti in dubbiosi interrogativi, che proprio non riuscite a “mandar giù”. Un po’ quello che capita con la peperonata riscaldata consumata la sera: inizia a girare, a girare, a girare … Negli ultimi giorni sono parecchie le domande che si sono mescolate alla peperonata e sento il bisogno (fisico) di “tirarne fuori” qualcuna: magari c’è tra voi un’anima pia che vorrà illuminarmi. A riguardo di ospedale di Asti, onorevole Massimo Fiorio, Comuni di Villafranca e Coazzolo

Trasmissione dei saperi e vere forme di comunità ...

  • PDF
di Marisa Pessione.
ImageC’è sempre qualcosa di nuovo da apprendere e custodire nel nostro bagaglio culturale e successivamente trasmettere ad altri, con le proprie sfumature ed i propri sentimenti. Un arricchimento quotidiano che non può avere confini, ma che necessita solo della voglia di stare ad ascoltare, di osservare gesti e sperimentarsi con una buona dose di umiltà e di curiosità …

Lavori "pubblici" ...

  • PDF
di Giorgio Nebbia, professore emerito di Merceologia e docente all'Università di Bari.
ImageDa quando “pubblico” (“proprietà pubblica”, “suolo pubblico”, “spiagge pubbliche”, “opere pubbliche”) e Stato (con la esse maiuscola), sono diventate parolacce, ci si ritrova - in piena crisi economica - ad invocare l’intervento dello Stato (cioè di soldi dei cittadini) per aiutare le industrie che non riescono a vendere quello che producono, aiutare le Banche che hanno fatto male il loro mestiere e per “infrastrutture”. E’ questo il nuovo nome dei lavori pubblici e delle opere pubbliche (strade, ponti,  porti e simili) fatte per migliorare le condizioni di vita ed economiche del paese e, nello stesso tempo, per assicurare occupazione ai lavoratori e lavoro alle imprese ...

Un bambino ci prenderà per mano ...

  • PDF

di Marisa Pessione.
ImageOsservare il mondo con gli occhi di un bambino e poi raccontarlo con la spontaneità e l'innocenza che è insita in quello sguardo.
Forse è proprio con quello sguardo che dovremmo iniziare ad osservare ciò che ci sta accadendo attorno, fermarci e domandarci: “è questa la porzione di mondo che vogliamo ?”

Ma se la vista è un po' offuscata, facciamoci prendere per mano, anche per un solo istante, da un bambino e percorriamo con lui un piccolo sentiero in un bosco d'autunno, cosparso di foglie dai colori caldi ...

In morte di Eluana

  • PDF
di Alessandro Mortarino.
ImageLunedì sera Eluana Englaro è deceduta, con almeno una settimana di anticipo rispetto a quanto previsto da un cinico calendario biologico che aveva previsto un ciclo, della sua vita e della sua morte.
Secondo il referto sanitario, l'ora del suo decesso indicava le 20,10; le forze dell'ordine hanno subito puntualizzato: 20 e zero-zero. La morte non deve avere certezze.
In quei dieci minuti qualcuno ha fatto il conto di quante persone sono decedute nel mondo per mancanza di cibo, per una malattia causata dalla sua povertà, per aver poggiato un piede su una mina, per egoismo, violenza, ambizione.
Cerchiamo di non essere ipocriti.

Il primo compleanno di AltritAsti ...

  • PDF
ImageGhermiti dal vortice impetuoso dell'avvio di quella campagna nazionale per lo “Stop al Consumo di Territorio” che ci vede tra i protagonisti, quasi quasi ci scordavamo di noi. Di AltritAsti, che compie proprio oggi il suo primo anno di vita vissuta intensamente. Auguri ? Grazie, anche a voi ...
L'occasione ci pare non trascurabile e merita qualche rapida considerazione, ma non una cerimonia dedicata; ora non abbiamo tempo per riti di festeggiamento: là fuori si sente l'odore acre del fosforo bianco e delle miserie, delle urgenze, dei modelli e dei massimi sistemi che crollano e cumulano macerie, del nuovo da costruire e in assoluta fretta ...

Non perdere il segno

  • PDF
di Angiola Brumana.
ImageIn questi giorni impazzano ovunque oroscopi e preveggenze di fine ed inizio anno: per quale motivo AltritAsti non dovrebbe comportarsi come tutti e fare a meno di una “propria” bussola per interpretare il nostro e vostro futuro prossimo venturo ?
Ecco, allora, alcune libere associazioni semiserie per continuare a leggere. Anche nel 2009 …

Sorrisi e silenzi ...

  • PDF
di Angiola Brumana.
ImageLa bambina che teneva sempre la bocca chiusa, un giorno l'aprì.
Dapprima leggermente e ne sfuggì un lieve sorriso. E un dolce profumo di fiori attraversò l'aria, impalpabile.
La gente intorno rimase per un attimo stupita. "Fiori ? - disse qualcuno - non è possibile che ci siano fiori. Non ci sono più da tanto tempo...". 
Altri scossero la testa e per prudenza si allontanarono in fretta.
E tutti se ne dimenticarono presto ...

Storia di un cane, aperta a molteplici destini ...

  • PDF
di Daniela Grassi.
ImageA volte, di notte, sento abbaiare il cane di via Eusebio Garizio.
Lo sento fin da quando sono nata e sicuramente abbaiava già prima che io nascessi.
Non so bene che aspetto abbia: mi fa pensare ad un meticcio di mezza taglia con le orecchie e il muso a punta, il pelo più rosso che marrone, non particolarmente ben riuscito.
Abbaia perché  è a guardia di una casetta fine ‘800 o inizi ‘900, con un piccolo giardino seminascosto dalla cancellata e dalla siepe. Lo fa perché è suo dovere.
O almeno questo è lo scopo manifesto. Perché poi c’è dell’altro nel suo abbaiare, da sempre ...

Elogio della falce

  • PDF
di Roberto Cavallo.
ImageMio nonno era morto da vent’anni. Tre mesi dopo averne compiuti ottantadue. Tre mesi prima che io ne compissi tredici.
Mi ricordo che pioveva denso, quasi a nevicare. Mi viene in mente mio nonno, mentre mia madre mi chiede di metterle in moto il tosaerba.
Lei già ci aveva provato, senza successo.
Poi mio padre, senza voglia.
Il motore è ingolfato.
Credo di averci messo almeno mezz’ora prima che i quattro cavalli del motore sprigionassero la loro potenza ...

La favola dei cannibali

  • PDF
di Alessandro Brollo.
ImageC'era una volta un villaggio di cannibali. Un piccolo numero dei suoi abitanti, però, voleva eliminare tale pratica (anche in quel villaggio c'era qualcuno – come dire ... - un po' “eccentrico”). Il Consiglio degli anziani e il Capo Tribù erano molto democratici e ogni cosa veniva discussa e ben ponderata. 
La cattura di uno straniero riaccese la vecchia polemica. Gli eccentrici insistevano che lo straniero non venisse mangiato; la maggioranza degli abitanti del villaggio aveva l'acquolina in bocca. A dire il vero, pochi avrebbero mangiato e molti avrebbero solo guardato; ma non sembrava che la cosa avesse poi una grande importanza.  
Il caso fu portato di fronte al Consiglio degli Anziani che, dopo lunga e pacata discussione, deliberò una soluzione di compromesso: allo straniero sarebbe stata mangiata solo una gamba ...

Jumpy

  • PDF
di AstiW.M.Asti n° 1
ImageAi piedi dello sperone roccioso inizia il ripido declivio della sella erbosa.
E’ primavera avanzata, l’erba non è ancora bruciata dal sole perché riesce a trovare ancora nelle chiazze di neve residuale l’acqua che altrimenti precipiterebbe immediatamente a valle.
Una femmina di camoscio è isolata dal piccolo branco di altre femmine, nascosta dietro un enorme masso protagonista di erosioni antiche.
E’ distesa a terra, ansimante per la fatica ed il dolore quale mai aveva provato. Non percepisce il sole nascente e caldo che trapassa i gendarmi affilati, non sente il vento attraversagli il pelo invernale da dismettere, è rassegnata a raccogliere il testimone dalla sua genitrice per dare alla luce un nuovo esemplare di acrobata della roccia ...

Senza confini ...

  • PDF
di AstiW.M.Asti n° 2
ImageAdesso ti racconto una storia.
La storia di una piccola donna e di un piccolo uomo che conducevano una piccola esistenza fatta di piccole gioie.
Abitavano in una piccola casa in cima ad una piccola collina: una piccola frazione di un già piccolo paese.
Il paese aveva un nome e così la frazione, la collina, la casa, l'uomo e la donna. Loro, però, avevano deciso di non attribuire alcun nome a nulla di quanto appartenesse a quel particolare angolo di mondo
Temevano, in questo modo, di “sporcare” l'essenza del loro vivere, trasformando in riconosciuta ed appiattente abitudine l'emozione vera di ciascun contatto.
Fisico e mentale ...

Altri articoli...