Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

E' Natale. E noi siamo (tutti) più buoni ... PDF Stampa E-mail
Domenica 18 Dicembre 2016 21:34


Sta per scattare l'ora X. Ma se fosse l'ora Y o l'ora Z sarebbe uguale. Fra un po' sarà il 25 dicembre e anche quest'anno sarà Natale. Chiamatela convenzione, abitudine, eleganza o prassi ma in questi giorni noi ci facciamo gli auguri e vi sfidiamo a trovare qualcuno che invece degli auguri usi le pernacchie: mica siamo a carnevale ! E noi di Altritasti facciamo gli auguri a chi scrive su Altritasti, a chi commenta su Altritasti gli articoli che qualcuno scrive su Altritasti, a chi legge Altritasti, a chi legge solo i titoli degli articoli di Altritasti perchè il resto "lo leggo domani che ci avrò più tempo", a chi non ha mai troppo tempo per leggere Altritasti però "è bello che mi arrivi". Insomma: BUON NATALE A TUTTE E TUTTI ! E agli auguri aggiungiamo questo spunto di Gianni Rodari, poeta di un mondo che (prima o poi) esisterà ...

Il pianeta degli alberi di Natale

Dove sono i bambini che non hanno
l'albero di Natale
con la neve d'argento, i lumini
e i frutti di cioccolata?
presto, presto adunata, si va
sul Pianeta degli alberi di natale,
io so dove sta. Che strano, beato Pianeta…
Qui è Natale ogni giorno.
Ma guardatevi attorno:
gli alberi della foresta,
illuminati a festa,
sono carichi di doni.
Crescono sulle siepi i panettoni,
i platani del viale
sono platani di Natale.
Perfino l'ortica,
non punge mica,
ma tiene su ogni foglia
un campanello d'argento
che si dondola al vento.
In piazza c'e' il mercato dei balocchi.
Un mercato coi fiocchi,
ad ogni banco lasceresti gli occhi.
E non si paga niente, tutto gratis.
Osservi, scegli, prendi e te ne vai.
Anzi, anzi, il padrone
Ti fa l'inchino e dice:"Grazie assai,
torni ancora domani, per favore:
per me sarà un onore…" Che belle le vetrine senza vetri!
Senza vetri, s'intende,
così ciascuno prende
quello che più gli piace: e non si passa
mica alla cassa, perché
la cassa non c'è. Un bel Pianeta davvero
Anche se qualcuno insiste
A dire che non esiste…
Ebbene, se non esiste, esisterà:
che differenza fa?

Gianni Rodari
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna