Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Il mio nome è AltritAsti, con due T. E ora vado in ferie ... PDF Stampa E-mail
Domenica 28 Luglio 2013 14:18


Non passa giorno che qualche componente della nostra redazione non incroci "fisicamente" qualche abituale nostro lettore e si senta dire: "bravi, continuate così ! La newsletter settimanale di Altri Asti è veramente ben fatta e utilissima".
Ma perchè "Altri Asti" ?
Per noi di AltritAsti (con due "t", la seconda delle quali per ricordare i "tasti" di un'informazione "alternativa") è un - piacevole - mistero ...

Ma niente di male, chiamateci come volete; l'importante è che il nostro lavoro informativo, che dura ormai da ben sei anni, abbia un suo ruolo nel contribuire ad alimentare una visione sociale basata sul (necessario) CAMBIAMENTO quotidiano.

Per rendere le cose ancora più semplici, che ne dite se usiamo le "cose" dandole un nome, il proprio nome ? Il nostro è "AltritAsti", che significa informazione utile, da usare, dunque un'informazione alternativa ("altri"), che tocca tasti non sempre abituali (tasti con la "T" iniziale ...) e ha il suo cuore nel nostro territorio, cioè Asti e l'astigiano !

Se noi vi chiamassimo Givanna oppure Palo oppure Maro o Stefana forse ci rimarreste male ...

Detto questo, pignoleggiando a fine Luglio nel caldo africano incombente, non ci resta che dirvi che come tutti gli anni, di questi tempi, la nostra redazione chiude. Per ferie, per necessità di riposo.
Questa che ricevete è infatti l'ultima nostra newsletter settimanale (la duecentosessantaquattresima ...); ma non preoccupatevi (oppure: preoccupatevi eccome), mercoledì 4 settembre torneremo puntualmente nelle vostre caselle di posta elettronica.

Il sito, come sempre, sarà però sempre vigile per raccontarvi eventuali emergenze: ogni anno la tregua feriale, infatti, ci ha abituato a dover sorvegliare ambigui decreti, de-cretini, strampalate normazioni che il silenzio rischierebbe di favorire.
E il silenzio ci piace nei boschi, nei monti, nei paesaggi al tramonto. Non certamente nella vita "normale" ...

Che l'Agosto sia con voi !

E con il vostro spirito ....
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna