Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Diritti Sociali

L’ABC del buon amministratore

  • PDF


A cura dell’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi.

La Scuola di AltRa Amministrazione è un corso di alta formazione promosso dall’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi e ha lo scopo di contribuire alla diffusione di pratiche di gestione “virtuosa” della “res publica” e alla trasmissione di competenze fra amministratori. Le buone pratiche, già attuate e sperimentate con successo in alcuni comuni italiani vengono illustrate, spiegate e trasferite come conoscenza ai partecipanti ...

Quando una società sprofonda nella lussuria, la sua fine è solo questione di tempo

  • PDF


di Francesco Lamendola.

La società contemporanea che si suole definire “occidentale” non è soltanto una società materialista, edonista e permissiva; una tale definizione, benché esatta, è ancora incompleta e, soprattutto, pecca di timidezza: è quasi eufemistica ...

Pareggio di bilancio sociale

  • PDF

di Marco Bersani, Attac Italia.
Nell’aprile 2012, il nostro Paese ha inserito il pareggio di bilancio in Costituzione (art.81). Per i mastini dell’Ue sarebbe bastata una legge ordinaria, ma erano i tempi del governo Monti e il “nostro” doveva dimostrare particolare solerzia nell’eseguire il compito per cui era stato scelto: attuare con determinazione le politiche di austerità richieste dall’Unione Europea. Nel dicembre del medesimo anno è stata di conseguenza approvata la legge n.243/2012 di attuazione del principio del pareggio di bilancio ...

Istat: in Italia 10% di minori in povertà assoluta

  • PDF



Un minore su 10 in Italia vive in povertà assoluta.
Il fenomeno coinvolge 571 mila famiglie, per un totale di 1 milione e 45 mila minori residenti nel nostro Paese, di cui 430 mila stranieri. Una cifra doppia rispetto alla stima 2011 e tripla rispetto al 2008. Lo rivela il dossier Istat consegnato in Senato sulla legge di Stabilità ...

Isis: alcune domande a Cassa Depositi e Prestiti

  • PDF


di Marco Bersani, Attac Italia.

Dopo i tremendi attacchi terroristici di Isis nel cuore di Parigi, da tutti i governi si è levata una voce unanime: occorre rompere ogni legame economico con il cosiddetto “stato islamico”. Da dove Isis ricavi le enormi somme di denaro di cui dimostra di potersi avvalere è il ritornello di ogni dibattito o analisi. Si finanzia con il petrolio? Certo, ma, essendo l’acquisto di petrolio un processo industriale, occorre che qualcuno lo compri, e non lo farà portandosi una tanica alla volta sopra un carretto. Si finanzia con il contrabbando? Certo, ma, sebbene ad un livello di complessità industriale minore, vale lo stesso ragionamento del petrolio ...

Donne con familiari alcolisti

  • PDF


Ci troviamo di mercoledì pomeriggio, ogni quindici giorni. In comune abbiamo l’essere donne e l’avere un familiare alcolista. Le nostre storie sono diverse ma le difficoltà di chi incrocia l’alcool sulla sua strada sono le stesse.
Chi abusa di alcool sembra avere comportamenti omogenei e una "carriera" con passaggi standardizzati; chi in famiglia ha un etilista vive emozioni che sono comuni. Stiamo parlando dell’iniziale incredulità e disorientamento, del senso di impotenza e di solitudine, entrambi sembrano a volte così insormontabili da uccidere ogni senso di speranza, dell’ansia che deriva dal non sapere in che stato rientrerà a casa il nostro congiunto, del sospetto che guidi in uno stato di alterata lucidità, che abbia, in presenza di altri, comportamenti che ci facciano vergognare ...

Un altro rally senza l'autorizzazione dei cittadini ...

  • PDF


A cura del Gruppo spontaneo no rally cittadini Montemagno e simpatizzanti.

Noi, cittadini residenti nelle frazioni del comune di Montemagno (AT)  e circondario, richiediamo formalmente alle Autorità in indirizzo di informare la popolazione locale circa l'avvenuta decisione di autorizzare la manifestazione "rally ronde colline del grignolino", prevista per domenica 22 novembre, e di rilasciare agli organizzatori del motor team di Valenza i permessi di viabilità e di chiusura strade al traffico civile.
Riteniamo incomprensibile la scelta di considerare "IDONEO" un percorso che si snoda tra centri abitati quali frazione Oggeri, Frazione S. Carlo, Frazione Vespollaro, Cascine Bricco, caratterizzati da strade strette con tratti a imbuto e dense di curve a gomito che arrivano dritte nei centri abitati e nelle case ...

La discriminazione della tassa sul permesso di soggiorno

  • PDF


di Luisa Rasero e Alessandro Berruti, Cgil Asti/Inca Asti.

E’ dal 2012 che, per rilascio/rinnovo permesso di soggiorno, gli stranieri residenti in Italia devono pagare un contributo aggiuntivo che va da 80 a 200 euro. Da pagarsi tutte le volte che si rinnova. Da sommare ai 73,50 euro per poste, Pse e bollo. La Cgil e il Patronato Inca hanno fatto ricorso, e la questione è finita anzi la Corte di Giustizia Europea, che ha detto: il contributo è sproporzionato e non motivato da spese che lo Stato Italiano debba sostenere; il contributo è discriminatorio, perché per i cittadini italiani il costo di rinnovo carta identità è di circa 10 euro, 8 volte in meno rispetto agli 80 euro del contributo chiesto agli stranieri anche nella versione più soft (può arrivare a 200 euro) ...

Dichiarazione prima della sentenza

  • PDF


di Erri De Luca.

Sarei presente in quest'aula anche se non fossi io lo scrittore incriminato per istigazione. Aldilà del mio trascurabile caso personale, considero l'imputazione contestata un esperimento, il tentativo di mettere a tacere le parole contrarie. Perciò considero quest'aula un avamposto affacciato sul presente immediato del nostro paese. Svolgo l'attività di scrittore e mi ritengo parte lesa di ogni volontà di censura. Sono incriminato per un articolo del codice penale che risale al 1930 e a quel periodo della storia d'Italia. Considero quell'articolo superato dalla successiva stesura della Costituzione della Repubblica ...

La Posta in gioco

  • PDF


di Marco Bersani, Attac Italia.

E’ partita lunedì scorso la privatizzazione di Poste Italiane, che verrà realizzata attraverso la collocazione sul mercato di azioni della società corrispondenti a poco meno del 40% del capitale sociale. L'obiettivo dichiarato dal governo Renzi è l'incasso di circa 4 miliardi da destinare alla riduzione del debito pubblico. Già da questa premessa emerge il carattere ideologico dell'operazione: l'incasso di 4 miliardi di euro comporterà, infatti, un drastico calo del nostro debito pubblico dall'attuale vertiginosa cifra di 2.199 miliardi di euro (dati Banca d'Italia, fine luglio 2015) alla cifra di 2.195 miliardi (!). Senza contare il fatto di come l'attuale utile annuale di Poste Italiane, pari a 1 miliardo di euro, andrà calcolato, come entrate per lo Stato, in 600 milioni di euro/anno a partire dal 2016 ...

Rapporto sulla disuguaglianza in Europa

  • PDF


A cura di Oxfam Italia.

In Europa ci sono 342 miliardari (con un patrimonio totale di circa 1.340 miliardi di euro) e 123 milioni di persone - quasi un quarto della popolazione – a rischio povertà o esclusione sociale. E’ l’impietosa fotografia scattata da "Un’Europa per tutti, non per pochi", il nuovo rapporto sulla disuguaglianza, lanciato da Oxfam. Un quadro che riguarda anche l’Italia: nel nostro paese il 20% degli italiani più ricchi oggi detiene il 61,6% della ricchezza nazionale netta, mentre il 20% degli italiani più poveri ne detiene appena lo 0,4% ...

Una petizione per la Casa della salute di Villafranca d'Asti

  • PDF


A cura del gruppo "Villafranca Domani".

La Costituzione italiana all'art. 32 recita “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”. Noi tutti crediamo che questo principio possa trovare applicazione solo con una sanità pubblica che funzioni e che sia in grado di accompagnare il cittadino verso il superamento delle sue difficoltà. Ma come si può realizzare tutto questo nel concreto? ...

Al potere e alla forza rispondiamo con le nostre armi

  • PDF



di Federica Daga.

Viviamo un momento storico nel quale trionfa l’avanzata del potere economico finanziario a danno dei diritti della persona. Credo che da questa “cronaca”, vecchia di quasi due millenni, possa nascere un qualche ragionamento fecondo. Lo spero soprattutto per coloro che si sentono impotenti di fronte ai poteri forti che dalla loro hanno la forza e le leggi (modificate in favore di chi?) e che si chiedono come agire per arrivare all’obiettivo comune ...

8 referendum per tornare a contare

  • PDF


di Clemente Elis Aceto, Consigliere Comunale Indipendente ad Asti.

L’Associazione “Possibile” ha depositato lo scorso 16 luglio, presso la Corte di Cassazione, ben 8 quesiti referendari per dire no alla riduzione di democrazia della legge elettorale (l'Italicum), alle trivellazioni in mare del decreto Sblocca Italia, ai licenziamenti illegittimi e ai demansionamenti della riforma del lavoro (il Jobs Act) e al preside-manager della riforma "Buona Scuola". L’idea è quella di condividere con i cittadini una serie di quesiti su questioni cruciali secondo la nostra Costituzione: temi fondamentali che riguardano concretamente la vita del nostro Paese. Non basta infatti lamentarsi di ciò che fa la politica ma si può e si deve fare di più: firmando gli 8 quesiti referendari gli italiani potranno nuovamente scegliere, potranno riappropriarsi fattivamente di una democrazia che ci sta sempre più sfuggendo di mano ...

Un'arida bianca stagione

  • PDF


di Padre Alex Zanotelli.

E’ con queste parole che il noto poeta sudafricano B. Breytenbach dipingeva il regime dell’apartheid. In questa torrida estate non ho altre parole migliori per decrivere quest’Europa, sotto l’impietosa dittatura delle banche, incapace di perdonare il debito greco e di accogliere i "naufraghi" dello sviluppo! L’opulenta Europa è decisa a difendere il proprio benessere contro l’invasione dei "barbari". E’ mai possibile che 28 nazioni non riescono ad accogliere neanche 40.000 profughi? Dopo lunghe discussioni, la UE ha deciso di accoglierne 35.000! Un paese povero come il Kenya accoglie un milione di profughi somali. E il povero e piccolo Libano ne accoglie ancora di più. E’ mai possibile che la ricca Europa non possa aprire "corridoi umanitari" per persone che fuggono da teatri di guerra e da dittature? ...