Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Difendiamo la Sovranità alimentare. E sosteniamola... PDF Stampa E-mail
Domenica 18 Settembre 2016 09:42


Dal 26 al 30 ottobre a Cluj-Napoca in Romania si terrà il 2nd Forum Nyéleni "Europa per la Sovranità alimentare", a cui parteciperanno anche organizzazioni italiane che chiedono il nostro e vostro sostegno.

Il movimento Nyéléni Europa ha come fine il potenziamento di tutte quelle iniziative, attualmente esistenti, sviluppatesi intorno al concetto di Sovranità Alimentare oltre che al rafforzamento del nostro lavoro a livello locale, regionale, nazionale e globale. Nyélléni Europa intende riunire agricoltori, pescatori, pastori, popolazioni indigene, consumatori, Ong, sindacati, organizzazioni che si occupano di ambiente, sviluppo, ricerca, giustizia, solidarietà, diritti umani, movimenti alimentari su base comunitaria e altri al fine di raggiungere gli obbiettivi prefissati ...

Il Forum internazionale per la Sovranità Alimentare tenutosi a Mali nel 2007 ha visto la partecipazione di svariati produttori alimentari, consumatori e movimenti ambientalisti per un totale di 500 rappresentanti provenienti da tutto il mondo. Tale evento ha gettato le basi per lo sviluppo di un Movimento mondiale per la Sovranità Alimentare.
Durante il Forum, furono definiti i sei principi del movimento e la dichiarazione Nyéléni. Successivamente, nel 2011, la città di Krems, in Austria, ha ospitato un edizione Europea del forum Nyéléni dove la dichiarazione Nyéléni e un piano d’azione furono concordati.

Nel Febbraio 2015, gli stessi movimenti hanno inoltre partecipato alla stesura della dichiarazione al Forum Internazionale per l’agroecologia presso il centro Nyéléni in Mali. Questi documenti forniscono la base politica del movimento e chiarificano ciò che esso rappresenta e ciò che esso combatte.
Questi incontri mondiali e regionali hanno portato a un numero crescente di persone impegnate nella trasformazione del sistema alimentare e agricolo dominante, resistendo al modello agro-industriale di produzione e di consumo, e alla costruzione del Movimento per la Sovranità Alimentare in Europa e nel mondo.

Le tre parole chiave nei piani d’azione sono: TRANSFORMARE! RESISTERE! COSTRUIRE!

Il secondo forum Europeo Nyélèni per la Sovranità Alimentare sarà organizzato attorno a 5 assi tematici e orientato verso 4 obbiettivi:

I PUNTI CARDINE DEL NOSTRO LAVORO DURANTE IL FORUM:

1) Cambiare le modalità attraverso le quali il cibo è prodotto e consumato;
2) Cambiare le modalità attraverso le quali il cibo è distribuito;
3) Valorizzare il lavoro e migliorare le condizioni sociali nei sistemi alimentari e agricoli;
4) Rivendicare i diritti sulle risorse naturali e sui beni comuni;
5) Modificare le politiche pubbliche che governano il sistema agricolo e alimentare.

I NOSTRI OBBIETTIVI DURANTE IL FORUM:

1. CONDIVIDERE L’ESPERIENZA:
- Garantire uno spazio inclusivo sia a livello comunitario che Europeo per lo scambio di buone pratiche, competenze ed esperienze all'interno del nostro movimento sulla base delle principali assi tematici.
- Mappare le iniziative esistenti.

2. SVILUPPARE UNA COMPRENSIONE COMUNE CIRCA LA SOVRANITA’ ALIMENTARE IN EUROPA:
- Garantire uno spazio per la valutazione, l’identificazione e la discussione di differenze all’interno del movimento e per la costruzione del consenso.
- Creare uno spazio per discutere e identificare le opportunità e le sfide riguardanti il nostro movimento.

3. SVILUPPARE UNA STRATEGIA E UN PIANO D’AZIONE PER RAFFORZARE E AMPLIARE IL MOVIMENTO PER LA SOVRANITA’ ALIMENTARE IN EUROPA:
- Minimizzare le divergenze e le dispute all’interno del movimento attraverso la creazione di nuovi collegamenti e prospettive comuni.
- Costruire alternative collettive concrete rispetto ai modelli di produzione e consumo industriali.
- Creazione di progetti , campagne , iniziative, strategie e piani d’azione, sia a livello locale che Europeo, per i sostenitori sulla base degli assi tematici.
- Aumentare la nostra visibilità: entrare in contatto con le persone, col pubblico, con i responsabili politici e con il movimento mondiale per la Sovranità Alimentare.
- Ispirare e motivare le persone e le organizzazioni di ogni circoscrizione, gruppi di età e regioni ad unirsi al movimento con particolare interesse e mobilitazione per quelle appartenenti all’Est Europa.
- Creare una struttura lavorativa permanente al fine di garantire la continuità del nostro lavoro in seguito alla conclusione del Forum.

4. INFLUENZARE E SOSTENERE LE POLITICHE CHE SUPPORTANO LA SOVRANITA’ ALIMENTARE IN EUROPA:
- Lottare per cambiamenti strutturali riguardanti le politiche agricole e alimentari tenendo in considerazione un più ampio contesto coerente col concetto di Sovranità Alimentare.
- Assicurarsi che le politiche nazionali ed Europee che influenzano l’alimentazione e l’agricoltura contribuiscano al rispetto dei diritti umani cosi come alla giustizia sociale e climatica a livello mondiale.
- Contestualizzare il nostro movimento nel quadro dei movimenti sociali mondiali e in quello dell’agenda governativa mondiale per l’alimentazione.

Il processo di preparazione al Forum Nyéléni Europa è basato sui valori chiave di fiducia, trasparenza e partecipazione cosi come equità e rispetto per tutte le persone.

Processo partecipativo. Mettiamoci in gioco!

Il processo partecipativo e il coinvolgimento di tutti coloro che sono attivi all’interno del movimento per la Sovranità Alimentare in Europa sono fondamentali al fine di assicurare il successo del Forum Nyéléni.

ARI-Associazione Rurale Italiana, in quanto membro di Via Campesina, ha avuto il compito di organizzare in Italia gli incontri di preparazione al Forum di Ottobre.
Gli incontri già svolti sono:

- Per in Nord Italia il 2 Settembre a Milano presso la sede di Mani Tese in Piazzale Gambara 7/9 (Metro Gambara) Milano (contatti Fabrizio Garbarino 3319092823 e iscrizioni Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).

- Per il Centro Italia il 10 Settembre a San Vito Chietino (Costa dei Trabocchi) presso Zona 22 (contatti e iscrizioni a Stefano De Angelis Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   3387963539).

- Per il Sud Italia il 3 - 4 settembre a Rosarno  (contatti e iscrizioni a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).

I tre incontri sono stati preparatori di un incontro finale nazionale da svolgersi Domenica 25 settembre a Roma presso la Città dell'Altraeconomia.
Ogni incontro avrà cinque sessioni per definire la discussione e la delegazione italiana per il Forum europeo:

1) cambiare le modalità attraverso le quali il cibo è prodotto e consumato
2) cambiare le modalità attraverso le quali il cibo è distribuito
3) Modificare le politiche pubbliche che governano il sistema agricolo e alimentare
4) Rivendicare i diritti sulle risorse naturali e sui beni comuni
5) Valorizzare il lavoro e migliorare le condizioni sociali nei sistemi alimentari e agricoli

Le delegazioni rispetteranno il seguente equilibrio :

- 1/3 produttori,

- 1/3 giovani ( sotto i 35 anni),

- stesso numero di uomini e donne nelle delegazioni.


L’idea è di rappresentare i vari gruppi interessati sia al Forum che durante il processo:

- Produttori: contadini/agricoltori, pescatori , pastori coltivatori urbani, popolazioni indigene (dove possibile)

- Lavoratori: lavoratori legati al sistema agricolo e alimentare, lavoratori emigrati, sindacati

- NGOs che si occupano di ambiente/sviluppo/ricerca/giustizia/solidarietà/diritti umani

- Organizzazioni giovanili

- Organizzazioni di donne

- Organizzazioni dei consumatori: (e.s. Community Supported Agriculture), poveri urbani

- Altri: artisti, professori, ricercatori

Per facilitare la presenza dei produttori è stata attivata una piattaforma di raccolta fondi on line: https://www.produzionidalbasso.com/project/vogliamo-i-contadini-nyeleni-europa-2016/.
Sostieni la delegazione contadina al forum sulla sovranità alimentare di Nyéléni Europa 2016 al Cluj Napoca !

Per ulteriori informazioni contatta l'Associazione Rurale Italiana a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. e metti in oggetto Nyeleni Europa 2016.
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna