Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Ambiente e Territori

Il grido della Terra

  • PDF


«Questa sorella protesta per il male che le provochiamo“ (§ 2 Laudato si’).

La mostra “Il grido della terra”, edita dall'editrice EMI di Bologna, è stata esposta a Torino in occasione del Salone del gusto. L’idea è piaciuta ai responsabili di Valle Belbo Pulita, Unitre, Azione Cattolica e Memoria Viva che si sono riuniti in comitato e hanno deliberato di noleggiarla per un mese ...

Riscaldamento globale: perché è necessario chiamarlo per nome

  • PDF

di Maurizio Bongioanni.

“Clima anomalo”; “meteo pazzo”; “temperature primaverili”: questi sono solo alcuni degli epiteti utilizzati dalle testate italiane per descrivere l’aumento delle temperature che hanno caratterizzato la fine del mese di dicembre e contestualmente dell’anno 2016. Più che di epiteti si dovrebbe parlare di incorrettezze semantiche, volte a minimizzare un fenomeno che un nome ce l’ha ma che non viene esplicitato, vuoi per timore, vuoi per disinformazione. Fatto sta che, a nostro avviso, è il caso di parlare di “cambiamento climatico” o di “riscaldamento globale” ...

Come l’industria automobilistica ha criminalizzato pedoni e ciclisti

  • PDF


di Alessandro Micozzi.

100 anni fa, se eri un pedone, attraversare la strada era molto semplice: la attraversavi e basta. Oggi invece la stessa strada andrebbe attraversata in prossimità delle strisce pedonali o di un semaforo, attendendo che diventi verde il segnale dedicato ai pedoni. Chiunque non osservi questa prassi è, nel migliore dei casi, nel torto, nel peggiore sanzionabile dalla legge ...

Un 2016 di controlli per il Belbo e il Tinella

  • PDF


di Gian Carlo Scarrone, presidente Associazione Valle Belbo Pulita.

Le condizioni climatiche del 2016, particolarmente siccitose, in linea con i previsti cambiamenti climatici e con il trend di riduzione della piovosità registrato negli ultimi decenni, ha causato una diminuzione della qualità del Belbo rispetto agli ultimi anni ma la qualità dell’acqua si è mantenuta accettabile considerate le condizioni climatiche ...

5 città car free nel mondo: vivere senza auto è possibile

  • PDF


di Evelyn Baleani.

Come sarebbe vivere in una città “car free“? I vantaggi sarebbero molti: dalla qualità dell’aria al piacere di muoversi a piedi o in bici, senza correre alcun rischio. Disseminati per il mondo, esistono già diversi luoghi in cui le automobili sono state messe del tutto o quasi completamente al bando. Scopriamone alcuni ...

Consumo di suolo: pallida legge ritoccata al ribasso, alziamo l’asticella

  • PDF




Nell’ambito dei commenti al DDL sul “Contenimento del consumo di suolo”, pubblichiamo un intervento del Forum nazionale “Salviamo il Paesaggio”, impegnato nella redazione di un nuovo testo normativo che riguardi tutto il suolo e non solo l’agricolo ...

Gratis i costi di giustizia per gli ambientalisti

  • PDF


di Marco Preve.

Una sentenza fissa un precedente importante per le associazioni che difendono il territorio: le associazioni ambientaliste non devono pagare i costi di accesso alla giustizia.
E' una sentenza che segna un punto e un importantissimo precedente a favore delle onlus ambientaliste quella con cui la Commissione Tributaria regionale della Liguria ha accolto il ricorso dell'associazione Vas (Verdi, Ambiente Società) annullando una disposizione della segreteria del Tar che obbligava il Vas a pagare il cosiddetto contributo unificato relativo all'instaurazione di una causa davanti allo stesso Tribunale amministrativo regionale ...

Discorso di Papa Francesco ai partecipanti del terzo incontro mondiale dei Movimenti Popolari

  • PDF


Fratelli e sorelle buon pomeriggio!
In questo nostro terzo incontro esprimiamo la stessa sete, la sete di giustizia, lo stesso grido: terra, casa e lavoro per tutti.
Ringrazio i delegati che sono venuti dalle periferie urbane, rurali e industriali dei cinque continenti, più di 60 Paesi, che sono venuti per discutere ancora una volta su come difendere questi diritti che radunano. Grazie ai Vescovi che sono venuti ad accompagnarvi. Grazie alle migliaia di italiani ed europei che si sono uniti oggi al termine di questo incontro. Grazie agli osservatori e ai giovani
impegnati nella vita pubblica che sono venuti con umiltà ad ascoltare ed imparare. Quanta speranza ho nei giovani! ...

WWF: Mondo selvaggio addio? Entro il 2020 spariranno due terzi delle specie

  • PDF


Lanciato il Living Planet Report, segnali da un pianeta Terra in piena "Era degli Umani".

Mancano meno di 5 anni: entro il 2020 la popolazione globale di specie animali e vegetali potrebbe crollare del 67%. Il peso insostenibile della mano dell’uomo sulla fauna selvatica è solo uno dei numerosi segnali ‘negativi’che ci manda il Pianeta Terra, segnali  raccolti dal WWF nel suo Living Planet Report, lanciato in tutto il mondo con eventi speciali in tutti i continenti ...

Il Sì al referendum minaccia anche l'Ambiente

  • PDF


di Marica Di Pierri (Giornalista, attivista di A Sud e presidente del CDCA - Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali) e Stefano Kenji Iannillo (Esecutivo Nazionale Rete della Conoscenza).

Con la riforma del Titolo V via libera allo sfruttamento selvaggio dei territori.

Partiamo da un presupposto: il consolidamento della post-democrazia di cui parlava Crouch ha bisogno di riforme costituzionali come quella che saremo chiamati a votare (o meglio a sventare) il 4 dicembre. Il disegno sotteso alla riforma - propagandata come al di sopra del bene e del male, buona di per sé, come se dopo anni di tentativi andati a vuoto il solo concetto fosse salvifico e non ne importasse il carattere migliorativo o peggiorativo - mira alla consacrazione di un sistema politico in cui, invece che restituire sovranità al popolo cui apparterrebbe, si fa il possibile per concentrarla sempre più verso l'alto ...

Per ogni villaggio, una foresta

  • PDF


di Marinella Correggia.

Seminare foreste per fermare l’avanzata del deserto. Hanno il respiro lungo e il passo del maratoneta le suggestioni ispirate da Thomas Sankara, il presidente del Burkina Faso che seppe incendiare l’Africa, ridando senso – nel continente più difficile – a una parola piegata e abusata come “rivoluzione”. Ce lo ricorda, a quasi trent’anni dal suo assassinio, un ricercatore analfabeta che, secondo fonti autorevoli, ha fatto molto per preservare il Sahel, più di tanti prestigiosi gruppi di ricerca internazionali ...

Premio AICA: l'oscar della comunicazione ambientale al Forte di Bard

  • PDF

La cerimonia finale del Premio AICA 2016 per la Comunicazione Ambientale si terrà venerdì 28 ottobre presso la “Sala degli Archi Candidi”, all’interno del suggestivo Forte di Bard (AO), dalle ore 18.

Durante le serata saranno svelati i vincitori di ciascuna categoria: comunicare l’ambiente con la musica, comunicare i cambiamenti climatici e premio alla carriera ...

Una legge "dal basso" per arrestare il consumo di suolo

  • PDF


La Rete delle oltre 1.000 organizzazioni che compongono il Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio (più noto come "Forum nazionale Salviamo il Paesaggio, difendiamo i Territori") ha avviato oggi l'attività di elaborazione di una propria Proposta di Legge per l'"Arresto del consumo di suolo in Italia" ...

Rapporto ISPRA: un ettaro di urbanizzazione ci costa fino a 55 mila euro

  • PDF


di Luca D’Achille.

L’impermeabilizzazione causa una perdita di servizi naturali che paghiamo, oltre che in salute, anche in termini economici. Lo dimostra l’Ispra nell’annuale rapporto sul consumo di suolo, fenomeno che non accenna a ridursi. Ecco l’entità dei costi, sottostimati o trascurati, che ribaltano la convenienza delle scelte urbanistiche dal ritorno economico solo nel breve termine ...

Fiumi piemontesi senz’acqua

  • PDF


A cura di Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta.

Alla fine di una stagione estiva che ancora una volta ha visto i corsi d'acqua del Piemonte versare in uno stato di criticità ecologica, con situazioni di asciutta totale in interi tratti di fiume, Legambiente si rivolge alla Regione Piemonte per mettere la parola fine alla deroga che dal 2007 permette alle captazioni irrigue di rispettare soltanto per un terzo le norme sul Deflusso Minimo Vitale ...

Altri articoli...