Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Gli eventi ad Asti e Cuneo
  Stampa Scrivi e-mail help
Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Visualizza per anno Visualizza per mese Visualizza per settimana Visualizza oggi Cerca Salta la mese
ASTI: Tre incontri con il diavolo
Venerdì, 21 Aprile 2017, 18:00 - 20:00
Visite : 40
Aldo Berti, scrittore da anni residente a Torino, è vissuto ad Asti dal 1967 al 1977. Ha pubblicato i suoi primi versi nel 1965, quando ancora era studente liceale.
Ha poi pubblicato articoli, poesie e racconti su periodici e riviste. Alcune sue poesie sono state tradotte in inglese nella Repubblica Ceka e altre sono state tradotte e musicate negli USA.
Si è dedicato intensamente al teatro e alla drammaturgia, collaborando con la compagnia del “Teatro delle dieci” diretta da Massimo Scaglione. Nel 1982 ha vinto il “Concorso Nazionale per Radiodrammi” indetto dalla RAI e, per conto di RAI International, nel 1994 un suo radiodramma è
stato messo in scena al Festival Teatrale di Todi.
Tra le sue opere poetiche la raccolta di liriche Anche se quattro nemici (1998), presentata al pubblico dal prof. Giorgio Bàrberi Squarotti, il poema Una perla d’uomo (2002), i poemetti Un eroe in fumo (2012) e Tre incontri col diavolo (2016).
Ha scritto monologhi per il teatro e testi per musical. È inoltre autore di libri scolastici per le case editrici Bruno Mondadori, Petrini, Edisco.
Una fervida fantasia e uno stile di scrittura originale e piacevole contraddistinguono tutti gli scritti di Aldo Berti.

Il libro che presenta alla Cascina del Racconto di Asti (via Bonzanigo 46) venerdì 21 aprile alle ore 18 - Tre incontri con il diavolo -  contiene tre brevi poemi che hanno, in modi diversi, il diabolico come filo conduttore.
Nella bella prefazione di Ornella Pozzi è scritto: “Le situazioni sono assurde e paradossali, spesso simili ad allucinazioni o ad incubi che il linguaggio preciso, analitico e puntuale rende reali e vividi come le scene di una commedia che si sta volgendo davanti ai nostri occhi”.

La stessa Ornella Pozzi leggerà alcuni brani del libro.

indietro

JEvents v1.5.6   Copyright © 2006-2011