Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

“Educazione e pratiche di comunità”: un convegno tra filosofia e pedagogia PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Aprile 2017 10:16

Venerdì 28 aprile a partire dalle ore 15, presso il Polo Universitario di Savigliano (Via Garibaldi, 6), si terrà il convegno pubblico “Educazione e pratiche di comunità”. Durante la giornata, ricercatori universitari e rappresentanti di associazioni locali dialogheranno sul tema delle pratiche filosofiche di comunità (Philosophy for children, Philosophy for community) e sul loro possibile utilizzo entro contesti educativi locali: tra gli interventi riflessioni teoriche, resoconti di esperienze sul territorio, rilanci per progetti futuri e la possibilità di un dibattito con il pubblico.

L’evento fa parte del progetto “Filosofia e pratiche di comunità. Progetto di ricerca, formazione ed empowerment sociale”, realizzato grazie al contributo della Fondazione CRT e in collaborazione con il CeSPeC (Centro Studi sul Pensiero Contemporaneo) di Cuneo. Il progetto, a cura di un gruppo di ricerca interno al Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, ha avuto l’obiettivo di analizzare l’utilità delle pratiche filosofiche per lo sviluppo di comunità inclusive e riflessive: esso ha previsto un’attività di riflessione teorica, una serie di pubblicazioni scientifiche e un progetto pilota svolto con l’associazione MondoQui ONLUS (Mondovì), impegnata sul fronte dell’integrazione giovanile e dell’immigrazione.

“Con questo convegno vogliamo restituire i primi risultati del lavoro che il nostro gruppo di ricerca ha portato avanti in questi mesi, durante i quali filosofia e pedagogia hanno dimostrato di poter collaborare in progettualità a lungo termine – dichiara il responsabile del progetto Graziano Lingua (Università di Torino) –. Il 28 aprile non sarà però una tappa finale, ma solo una riflessione intermedia: crediamo infatti che dal dialogo con gli enti che, a vario titolo, sono impegnati nel settore dell’educazione sul territorio possano nascere concreti tavoli di confronto e lavoro. Per questo motivo invitiamo chiunque sia interessato al tema e a suoi possibili sviluppi a partecipare alla giornata”.

Interverranno durante il convegno Graziano Lingua (Università di Torino), Roberto Franzini Tibaldeo (Université Catholique de Louvain – Belgio), Silvia Bevilacqua e Pierpaolo Casarin (Propositi di filosofia – Insieme di pratiche filosoficamente autonome), Paolo Monti (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Anna Granata (Università di Torino), Sergio Racca e Nicolò Valenzano (Università di Torino), Claudio Boasso (MondoQui ONLUS, Mondovì), Sara Nosari e Federico Zamengo (Università di Torino). L’ingresso è libero e aperto a tutti gli interessati: verrà rilasciato attestato di partecipazione.