Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Città in (lenta) trasformazione

Pedonalizziamo Piazza Roma ?

  • PDF


di Mario Mortara, Presidente de "Gli Argonauti".

Una città che vuole darsi una vocazione turistica come sta facendo Asti, non può rinunciare alla  pedonalizzazione di tutto … il centro storico. Le aree pedonali, se ben attrezzate, attraggono turisti e sono l’unica valida alternativa ai centri commerciali.
Piazza Roma, il tratto di Corso Alfieri che va fino alla via Giobert, area nella quale insiste il polo  museale, da troppo tempo aspettano una decisione ...

Continua il botta e risposta tra AEC e Organizzazioni ambientaliste

  • PDF


Sulle colonne dell'edizione astigiana de "La Stampa" prosegue il dibattito serrato sul teleriscaldamento: dopo le precisazioni di alcune organizzazioni ambientaliste già anticipate da AltritAsti la scorsa settimana, ecco una risposta del presidente di Asti Energia e Calore SpA e l'immediata controreplica.
Nel frattempo è stato reso noto che la procedura per la cessione di una quota azionaria di Asp a favore di un quarto socio da inserire nella compagine di «Asti Energia e Calore», si è conclusa con un nulla di fatto. L’unica offerta depositata nei termini previsti dal bando è stata giudicata inammissibile: evidentemente anche gli "investitori" hanno compreso che il progetto di teleriscaldamento è ancora lontano dalla certezza di ottenere l'autorizzazione dalla Conferenza dei Servizi ...

Asti Marcia per il Clima. Ma il Sindaco "marcia" sulla Marcia ...

  • PDF


di Alessandro Mortarino.

Con un fulmineo quanto inopportuno comunicato trasmesso alla stampa locale, il Sindaco di Asti Fabrizio Brignolo ha approfittato della riuscita manifestazione di domenica per accostarla ad un suo elenco di «iniziative concrete intraprese in questi tre anni dalla Città di Asti per la qualità dell’aria».
Se il comunicato avesse semplicemente "colto l'occasione" dell'avvio del grande summit di Parigi, non avremmo avuto nulla da dire, se non contestare alcune sue affermazioni nel merito.
Invece l'accostamento alla Marcia rende evidente il tentativo di strumentalizzare un momento così alto come la manifestazione per il clima di Asti, tentando di trasformarlo in pura propaganda, che non possiamo certamente accettare ...

Gli Astigiani parlano con i Potenti della Terra

  • PDF


Domenica 29 novembre. Asti. Piazza San Secondo. Una grande fila di donne, uomini e bambini astigiani completano la loro Marcia per il Clima uniti idealmente ad altre milioni di persone in tutto il mondo. A terra, una lunga corda multicolore disegna i contorni di un grande cuore. Le persone si allineano in quel contorno e il cuore inizia a pulsare e ritmare un messaggio forte e chiaro. Lo scandisce prima Ileana Spalla e poi Lorenza Zambon, attrici professioniste. Poi, in una sola voce, tutta la piazza. Una preghiera, una richiesta, un monito, un appello, un invito. Pressante e urgente. I governanti degli Stati del nostro pianeta lo avranno certamente ascoltato ...

L'ospedale verde e l'ospedale grigio ...

  • PDF

Per una curiosa coincidenza, su “La Stampa” di domenica 22 novembre la notizia dell’avvenuta piantumazione di quattro giovani tigli all’interno dell’area dell’ospedale Cardinal Massaia, in occasione della Giornata Nazionale dell’Albero, è finita in corpo pagina in corrispondenza di un articolo a quattro colonne dedicato agli incontri promossi da Asti Energia e Calore SpA con le categorie edili e dei manutentori e a sostegno del progetto di teleriscaldamento cittadino ...

Avete già preparato il vostro cuore verde per la Marcia per il Clima di Asti?

  • PDF


Domenica 29 novembre - in migliaia di città di tutto il mondo - uomini, donne, bambini marceranno per difendere il pianeta e chiedere ai governanti di tutti gli Stati mondiali (che dal giorno successivo saranno impegnati, nella martoriata Parigi, nel più importante summit di tutti i tempi) di invertire la rotta ambientale e intervenire drasticamente per arrestare il trend "suicida" che sta facendo pericolosamente avanzare il cambiamento climatico. Nel nostro circondario, in soli 100 chilometri, saranno quattro le grandi manifestazioni programmate: a Asti, Canelli, Alba, Cuneo ...

100 alberi per il Parco dell'Ospedale di Asti

  • PDF


Anche quest’anno la Città di Asti ha avuto modo di vivere un momento significativo nell’ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, grazie alla messa a dimora di quattro Tigli nel Parco dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti, di cui tre donati dal Comune di Asti ed uno dall’ASL di Asti. I tigli sono alberi di straordinaria bellezza con fioriture profumatissime ed un’ombra piacevole nei mesi della calura estiva. La decisione di piantare alberi nel Parco dell’Ospedale di Asti deriva dalla consapevolezza dell’importanza del verde per creare ambienti gradevoli e salubri e fonte di ristoro e rigenerazione dello spirito e del corpo ...

Il Centro culturale San Secondo di Asti, chiude???!!!

  • PDF



Dalla ripresa delle attività dopo l'estate e con la chiusura della sala studio della Biblioteca del Centro San Secondo, ogni tanto qualcuno ce lo chiede: state chiudendo? La risposta è NO.
La sala studio è stata chiusa perché, ironia della sorte, da qualche mese avevamo troppi utenti, ed essendo il nostro servizio offerto dalla Cooperativa La Strada da 14 anni in maniera assolutamente gratuita e volontaria, non riuscivamo più a gestirlo.
Ci è molto dispiaciuto, perché ad Asti i giovani non hanno spazi, non solo per studiare, ma anche per ritrovarsi, parlare, ridere ...

Alle volte ritornano ...

  • PDF


di Gabriella Sanlorenzo e Angelo Porta.

Sono ormai 7 anni che ad Asti si parla di un progetto molte volte descritto su queste pagine. Trattasi del famigerato "Agrivillage", già da alcuni definito "Disneyland rurale": il villaggio falso-monferrino che riprodurrebbe la tipologia tipica delle cascine dell'astigiano, con piazzette e centri di aggregazione, oltre a torri e punti di osservazione panoramici, spazi ludici per i bambini e chi più ne ha più ne metta. I 7 anni dalla prima presentazione sono trascorsi, con numerosi incontri pubblici (a favore e contrari) e i numerosi articoli comparsi sulla stampa locale, ma c'è ancora chi non ha capito di che cosa si tratta. Pare infatti che lo stesso Sindaco abbia affermato: “Nessuno ha ancora capito bene cosa sia questo Agrivillage”, in base a quanto viene riportato sulle più recenti considerazioni del Movimento 5 Stelle di Asti pubblicate da atnews.it la scorsa settimana ...

Domenica 29 novembre anche ad Asti i cittadini marciano per difendere il clima e l'intero nostro pianeta

  • PDF



Il prossimo 30 Novembre inizierà a Parigi la COP21, la XXI Conferenza delle parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite (UNFCCC): il vertice sul clima più importante della nostra generazione.
Si tratta di un appuntamento storico - al quale parteciperanno 195 Paesi, 50 mila persone e 25 mila delegati ufficiali - che svilupperanno una conferenza di cruciale importanza in quanto dovrà condurre ad un accordo internazionale che limiti, una volta per tutte, il riscaldamento globale sotto i 2° C ...

No agli impianti industriali per teleriscaldamento dentro l'Ospedale di Asti

  • PDF


Un gruppo di cittadini astigiani ha avviato una raccolta firme digitale per testimoniare la contrarietà al progetto di teleriscaldamento presentato per la città di Asti e, in particolare, per l'Ospedale Cardinal Massaia. Nel testo della petizione vengono elencate le principali criticità del progetto proposto dalla società Asti Energia e Calore SpA e i pericoli ad esso connessi. La petizione è on line e può essere rapidamente sottoscritta da chiunque condivida l'analisi critica ...

Per l'ASL l'impianto di teleriscaldamento è nel posto sbagliato

  • PDF


Dopo la riunione della Conferenza dei Servizi, avevamo titolato una nostra breve cronaca parlando di "quasi bocciatura" per il progetto di teleriscaldamento cittadino ad Asti, mentre su tutti i media i massimi vertici di "Asti Energia e Calore SpA" commentavano essersi trattato di una normale prassi procedurale, in cui gli Enti invitati al tavolo tecnico avevano - come abitudine - elencato tutte le criticità individuate a cui la Società proponente dovrà e saprà dare risposta. La portata di quelle criticità espresse in forma verbale nella seduta, a noi sono sembrate davvero rilevanti e ve ne diamo una prova pubblicando il documento dell'ASL Asti: giudicate voi ...

Ogni tanto ci dimentichiamo a cosa serve un ospedale

  • PDF


Ospedale: s. m. “Edificio, o complesso di edifici, destinato all’assistenza sanitaria dei cittadini, e quindi adeguatamente attrezzato per il ricovero, il mantenimento e le cure, sia cliniche sia chirurgiche, di ammalati e feriti” – dall’Enciclopedia Treccani.

Tutto in un ospedale dovrebbe quindi ruotare intorno al concetto dell’assistenza sanitaria dei cittadini: servizi di eccellenza, spazi adeguati, coinvolgimento del paziente e dei familiari nelle scelte riguardanti il percorso di cura, disponibilità del personale ad ascoltare e comunicare. Per quanto riguarda l’ambiente ospedaliero, la ricerca accademica degli ultimi anni ha evidenziato come la presenza di aree verdi a disposizione dei degenti possa contribuire ad una più rapida guarigione, rispetto a molteplici patologie ...

La Conferenza dei Servizi chiede approfondimenti: quasi una bocciatura per il teleriscaldamento al primo esame

  • PDF


di Alessandro Mortarino.

Per capire l'esito della prima vera seduta di valutazione dell'impatto ambientale del progetto di teleriscaldamento per la città di Asti - riunita dalla Provincia nella forma di "Conferenza dei Servizi" martedì 27 ottobre - sarebbe forse sufficiente evidenziare i concetti con cui il funzionario del settore Ambiente del'Ente, Angelo Rossi, ha concluso la riunione invitando formalmente Asti Energia e Calore SpA a produrre, entro 45 giorni dal ricevimento del verbale della seduta, tutta la documentazione tecnico-scientifica di integrazione richiesta in particolare da Arpa, Asl, Regione, Provincia e Comune di Asti. «Data la mole di integrazioni richieste, sarebbe auspicabile ipotizzare che la società ripresenti un nuovo progetto "da zero" e, dunque, che si riavvii completamente l'iter autorizzativo» ha detto Rossi. Un modo elegante per "tradurre" ciò che cittadini ed associazioni ambientaliste sostengono da tempo: il progetto non sta in piedi ...

Telecamere: la narrazione della trama dei nostri giorni

  • PDF


di Luciano "Willy" Rizzolari.

Se non lo leggessi penserei alla trama per un nuovo “cuento” del grande “Gabo” G. Marquez, o a Manuel Scorza, calato e ispirato dalla realtá cittadina di un “pueblo”, con autoritá in doppio petto, promotori di apparecchiature moderne, pubblico che fará domande e “alcalde” con fascia tricolore che alzandosi in piedi risponderá con toni d’autoritá paterna: «Giovedì 22 ottobre alle ore 18 nell'Aula Magna del Polo Universitario Uni-Astiss a Asti (piazza De Andrè), "Apriamo gli occhi sulla città", telecamere condominiali, sicurezza a basso costo». E prosegue indicando i personaggi di questo racconto nell’anno 2015 d.c. ...

Altri articoli...