Font Size

Cpanel
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni, compreso l'inserimento dei commenti. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Inizia la progettazione del Parco della Salute nell'ospedale di Asti PDF Stampa E-mail
Lunedì 20 Marzo 2017 21:18


Lunedì 20 marzo si è svolto nella sala riunioni della Direzione dell’ASL di Asti il secondo incontro organizzativo dell'ampio gruppo di lavoro che promuove l'ipotesi di un progetto innovativo all'interno del Cardinal Massaia: un Parco della Salute che intende rappresentare un esempio di eccellenza nell’umanizzazione dei luoghi di cura ...

Il primo incontro si è tenuto il 7 marzo scorso con la partecipazione del Direttore Generale dell'ASL astigiana Ida Grossi, del Direttore amministrativo Anna Ceria, del Direttore della Struttura Tecnico Patrimoniale Logistica e Approvvigionamenti Lidia Beccuti, del Responsabile Aree Verdi Piero Bonaldo e dei rappresentanti di diverse Associazioni interessate a collaborare con l’ASL anche alla realizzazione operativa del Parco: Giancarlo Dapavo, Angelo Porta e Elena Berta di Legambiente, Alessandro Mortarino del Movimento Stop al consumo di territorio, Alessandro Militerno (già Provveditore agli studi di Asti), Tiziana Valente del Tribunale del Malato di Asti, Marco Devecchi dell’Osservatorio del Paesaggio, Paolo Montrucchio, Andrea Pignatelli e Mirella Zitti.

A questo gruppo promotore si sono già aggiunti diversi altri soggetti che hanno partecipato al secondo incontro del 20 marzo: l'Ordine dei Medici di Asti (Dott.ssa Fiammetta Penna), l'Ordine degli Architetti di Asti (Arch. Marco Pesce), l'Ordine degli Agronomi e Forestali di Asti (Dott. Agr. Ernesto Doglio Cotto), l'Ordine dei Farmacisti di Asti (Dott. Aldo Pia, anche presidente del Gruppo Cassa di Risparmio di Asti), l'Ordine dei Veterinari di Asti (Dott. Ubaldo Uberti), il Collegio dei Geometri di Asti (Geom. Donatella Curletto), il Collegio dei Periti agrari del Piemonte - Sez. Asti (P.A. Salvatore Giacoppo), il Collegio degli Agrotecnici di Asti (Agr. Lorenzo Gallo), rappresentanti dell'Istituto Penna.

L’importanza del verde per il conseguimento di elevati standard di qualità di vita delle popolazioni ha trovato nel tempo sempre maggiori riscontri in ambito scientifico, grazie ad appositi studi e sperimentazioni, attestanti i molteplici benefici di ordine sanitario, psicologico e sociale connessi alla possibilità di una attiva fruizione di parchi e giardini.
In questa promettente prospettiva, grande interesse riveste soprattutto il verde di pertinenza delle strutture sanitarie, in ragione della concreta possibilità di contribuire favorevolmente ai percorsi curativi e di convalescenza dei pazienti e, più in generale, alla creazione di luoghi piacevoli ed armoniosi, utili anche alle diverse figure professionali operanti all’interno degli ospedali.

Non meno importanti risultano anche le opportunità del verde ospedaliero per favorire occasioni di inclusione, nel caso di disabilità limitanti le capacità di socializzazione.
Sulla base di queste considerazioni, l’Azienda Sanitaria Locale di Asti, ha deciso di avviare un apposito percorso di riflessione, attraverso l’organizzazione di un Convegno di alto profilo tecnico-scientifico, per poter definire le possibilità di realizzazione del nuovo “Parco della Salute dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti”.

Nel corso delle riunioni è stato deciso di procedere convintamente all’organizzazione del momento di studio per poter comprendere ed individuare le soluzioni più valide per la realizzazione del nuovo Parco dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti. Parallelamente si è già iniziato ad analizzare le caratteristiche della superficie interessabile dal Parco della Salute, definire una prima mappa, valutare le risorse disponibili (in primo luogo la scarna presenza di acqua, nonostante l'ospedale si trovi in una zona denominata "Fontanino") in modo da poter progettare un equilibrio perfetto tra le specie arboree che verranno scelte e l'ambiente.

Prossimo incontro: giovedì 27 aprile.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna